La musica classica incontra il pop

Continua la stagione concertistica dell’Ico tarantina con il concerto previsto per questa sera al Teatro Orfeo, con un artista di altissimo livello: Alessandro Safina. Accompagneranno il tenore toscano Daniela Mazzucato, soprano con un’intensa attività artistica alle spalle, e l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Gian Luigi Zampieri. safina.jpg

Nativo di Siena, debutta nel 1990 nel ruolo di protagonista nella “Bohème” di Giacomo Puccini al fianco di Katia Ricciarelli, che lo accompagnerà in una lunga serie di concerti in giro per l’Europa.

Abbandonata momentaneamente la fase classica, Safina incide nel 2001 il suo primo album, composto di canzoni pop, pubblicato in 40 paesi.

Il successo non tarda ad arrivare e lo porta a duettare con il leggendario Elton John nella riproposizione della celebre “Your song”. Nel 2007 pubblica il suo terzo album che lo porta ad esibirsi in Europa e in America.

E’ previsto per il 2010 il nuovo album, per il quale attualmente è al lavoro.

Inizio serata: ore 21. Per info sul costo dei biglietti e degli abbonamenti, è possibile rivolgersi presso “Basile Strumenti Musicali”, in via Matteotti 14 – 0994526853.

Per ulteriori info: www.orchestramagnagrecia.it .

(foto da www.bilet.ro)

Un Kurt dell’altro mondo

Parte stasera la rassegna teatrale “Periferie” in scena al Teatro TaTÀ, ideato dal Teatro Crest di Taranto. Un amore dell'altro mondo (ph Nicola Pavone) 2.jpg

Lo spettacolo di stasera è “Un amore dell’altro mondo – La traccia fantasma di Kurt Cobain e di un’intera generazione”, diretto da Simona Gonella, con Carlo Loiudice, Ruggiero Valentino e Vito De Girolamo.

Liberamente ispirato al romanzo omonimo scritto da Tommaso Pincio, lo spettacolo narra la storia di Homer Boda Alienson, un bambino cresciuto in circostanze disagiate che si crea un proprio mondo fatto di giocattoli spaziali e vecchi film di fantascienza, dove si prefigge di non dormire.

Una notte, però, incontra Kurt e improvvisamente trova il mondo di prendere sonno e di ritrovare quell’amore che tanto ricercava, in una favola assolutamente toccante e dal finale a sorpresa.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 euro (intero) o 8 euro (ridotto under 25 e over 65). Il Teatro TaTÀ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto.

Per info: 099.4707948 – 366.3473430 – info@teatrocrest.it – www.teatrocrest.it .

 

 

L’ultimo eroe del rock italiano

Uno dei protagonisti del rock italiano degli anni ’80. Uno dei personaggi più indipendenti (da case discografiche, da mode e quant’altro) della scena musicale moderna. Ed un artista tra i più prolifici del paese. fiumani.jpg

Sto parlando di Federico Fiumani, chitarra e voce dei Diaframma, i quali si esibiranno questa sera al Gabba Gabba rock club di Lama.

I Diaframma iniziano la propria attività nel 1981 capitanati dal compositore-chitarrista-poeta Federico Fiumani, muovendo i primi passi nella Firenze, culla del nuovo rock italiano.

La band, che vede inizialmente alla voce prima Nicola Vannini e poi Miro Sassolini, entra in una nuova fase, quando Fiumani, stanco di affidare l’interpretazione delle sue liriche ad altri, decide di passare al comando come vocalist, rivoluzionando ancora l’organico del gruppo nell’Ep “Gennaio” (1989 Diaframma) dove si perfeziona l’originale miscela di rock e canzone d’autore dell’artista fiorentino.

All’attivo la band ha 25 dischi, tra album in studio e live, e nel 2008 gli artisti più rappresentativi dell’attuale scena italiana hanno voluto rendere omaggio all’artista fiorentino, registrando un disco intitolato “Il dono”.

Nel 2009 i Diaframma pubblicano il loro nuovo disco, “Difficile da trovare”, con brani che ricordano il rock alternativo più moderno e altri più fedeli allo stile new-wave della band.

Inizio serata: ore 22. Ingresso: 5 euro. Il Gabba Gabba si trova in Via Tre Fontane 8 a Lama.
Per ulteriori info: www.myspace.com/gabbagabbataranto – 3207464246 – 3471311248.

(foto da www.diaframma.org)

Il potere… è donna!

E’ questo il “comandamento” alla base della rassegna, dal titolo “Al femminile il percorso della storia”, realizzato nell’ambito del progetto nazionale “Ottobre piovono libri”. bernardini2.jpg

Alla base dell’iniziativa, c’è il forte interesse di far conoscere la dura lotta delle donne per far contare la propria posizione all’interno di diversi periodi storici e società che, con il passare dei secoli, sono cambiate e spesso hanno discriminato la figura femminile. antonietta.jpg

Questa rassegna propone di individuare alcune figure femminili che si sono contraddistinte nell’ambito della cultura, dello spettacolo e del giornalismo.

Oggi, alle ore 10.30, presso la Biblioteca Civica di Taranto sarà presentato il libro “Antonietta e i borboni”, figura emblematica del Risorgimento, realizzato dalla dott.ssa Emilia Bernardini e, durante lo stesso incontro, sarà presentato un video realizzato dal prof.Elio Scarciglia dal titolo “Antonietta De Pace Rivoluzionaria Gallipolina”.
Per maggiori info: www.comune.taranto.it .

(foto da www.emiliabernardini.it)

Fotografia di un amore

Nuovo appuntamento con l’happy hour culturale organizzato dall’Associazione Adhara presso il Carpe Diem di Crispiano.

Ospiti di questa domenica saranno lo scrittore Raffaello Mastrolonardo e il fotografo Alfredo De Lucreziis.adhara.jpgmastrolonardo.jpg
Mastrolonardo è un autore barese di 47 anni con all’attivo una raccolta di poesie dal titolo “Emozioni”, pubblicato nel 2005.

Di quest’anno invece è la pubblicazione del suo primo romanzo intitolato “Lettera a Léontine” (foto a destra), una toccante storia d’amore che ha come sfondo il luogo natio dell’autore.

Tanti sono i luoghi cari, appunto, a Mastrolonardo, qui descritti con cura e devozione come lo storico caffè Stoppani, la libreria Laterza, via Sparano, piazza Eroi del Mare, ecc. Il punto di forza del romanzo sta nella sua naturalezza nel raccontare una nuova storia d’amore avvincente e commovente con estrema facilità.

Alfredo De Lucreziis invece è nato a Crispiano e da circa trent’anni svolge la professione di fotografo. In diverse occasioni ha organizzato workshop e fatto parte di giurie per concorsi vari.

Inizio incontro: 18.30. Ingresso libero. Il Carpe Diem si trova in via Giacomo Leopardi, a Crispiano.

(foto da www.scrittorisommersi.com)

Viaggiando tra le note di un violino

Nuovo appuntamento con la musica classica domani presso il teatro Orfeo con l’uscita ufficiale dell’Orchestra I.C.O. della Magna Grecia. dego.jpg

Per quest’occasione, la stessa sarà diretta dal direttore artistico Piero Romano, con la straordinaria partecipazione della violinista Francesca Dego, nome di spicco della musica italiana, che ha già all’attivo numerose partecipazioni in diversi film e documentari, all’interno dei quali sono stati inserite alcune tra le sue registrazioni.

L’appuntamento di giovedì prevederà la rappresentazione del “Concerto n.1 di Paganini” per violino e orchestra, una delle più affascinanti opere di Paganini, seguita dalla “Sinfonia n.5” di Beethoven.

L’ultimo intervento della serata sarà riservato all’ “Introduzione e Rondò Capriccioso” di C.Saint-Saens.

Inizio spettacolo: ore 21. Per info: 099.7304422 – www.orchestramagnagrecia.it . Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78, a Taranto.

(foto da www.francescadego.com)

Immortalando la luce del sud

E’ stata inaugurata lo scorso 24 ottobre (e sarà visitabile fino al 30 novembre) la mostra fotografica intitolata “Oriente/Occidente”, a cura di Giulio Marchioli (che ha già all’attivo la mostra “Cicli”, presentata a Brindisi) che nella vita è anche designer, pittore, ceramista e compositore. marchioli.jpg

La vera protagonista della mostra, presentata, tra gli altri, da Tommaso Blonda e il sindaco Raffaele Bagnardi, è la luce che trasporta il visitatore nelle atmosfere calde del mediterraneo rappresentato.

Le immagini, infatti, ritraggono l’intera penisola sud pugliese, disegnando concettualmente un itinerario simbolico di una terra dove , come dice l’Artista, “da un mare sorge il sole sull’altro tramonta”.

La mostra è visitabile gratuitamente dalle ore 18.30 alle 20.30, negli spazi dell’ Eremo di S.Maria in Campitelli, in via Cagliari 13, a Grottaglie.

(foto da www.comune.grottaglie.ta.it)

Un week-end con l’happy hour

Appuntamento con il consueto happy hour culturale della domenica, organizzato dall’associazione Adhara, presso il Carpe Diem Art Cafè di Crispiano. alessandro marziano.jpgLa scorsa domenica sono state esposte le opere di Alessandro Marziano (a sinistra, un’opera della mostra) e sarà presentato l’ultimo libro degli autori Mino&Massi.

Nato a Catanzaro il 13 luglio del 1977, Marziano ha cominciato a dipingere fin da bambino, ispirato dall’esperienza del padre pittore.

Dal 1995 firma diverse scenografie per vari spettacoli teatrali in giro per l’Italia e nel 2000 vince un premio per il miglior allestimento al festival teatrale di Terracina. mino.jpg

L’artista è da sempre legato alla poesia dei gesti, delle  espressioni e del realismo, a volte esasperato, e nella sua arte cerca di esprimere al meglio le proprie sensazioni, adottando varie tecniche artistiche, dal pastello all’olio, dalle grafiti all’acquerello. Per info: www.alessandromarziano.it .

Mino&Massi, invece, è lo pseudonimo di due autori, ovvero Mino Danuzzo e Massimiliano Arena, che hanno di recente pubblicato il libro “Ballata ignorante per destini comuni” (in foto, la copertina).

Le tematiche che hanno più a cuore sono quelle riguardanti le vite dei più disagiati e delle vittime delle ingiustizie.

Appuntamento questa domenica invece con la presentazione dell’artista Rocco Castronuovo e dell’autrice Angela Greco, autrice del libro “Ritratto di una ragazza allo specchio“.

Inizio incontro: 18.30. Ingresso libero. Il Carpe Diem si trova in via Giacomo Leopardi, a Crispiano.

(foto da www.scrittorisommersi.com)

 

 

 

 

Ricercando l’armonia dell’arte

Un’interessante mostra di quadri è stata presentata lo scorso giovedì, presso la sala conferenze dell’Istituto Maria Immacolata (sito in via Mignogna) e sarà visitabile per tutto il mese di novembre. arte.jpgTitolo della mostra è “L’arte come consolazione ed armonia”, a cura di Laura Terracciano, artista originaria di Foggia.

Sono ventisei le opere esposte per le mostra che celebrano in maniera assolutamente efficiente l’evoluzione artistica dell’autrice.

L’armonia, secondo Laura Terracciano, è l’anelito che vibra in ciascuno di noi. Armonia è la ricerca dei suoni che compongono la musica, è la musica della parola nella poesia, è l’assemblamento dei toni dei colori nella pittura, è la espressività delle forme ricercata nella scultura […] Armonia è Dio nella sua perfezione, a cui l’Uomo aspira sempre.

La pittrice ha all’attivo anche un libro, omonimo alla mostra, pubblicato nel 2009 e raffigurante le sue opere.

In tanti si sono occupati della sua vita artistica, come Carmine Benincasa, noto critico d’arte e docente di storia della critica d’arte alla facoltà di architettura della prima università di Roma (La Sapienza) e di storia dell’arte a Firenze, che ha peraltro curato la prefazione del suo libro.

(foto da www.arteitaliana.net – la foto è puramente simbolica)

Tra le note di Gershwin

marshall.jpgLa musica classica… protagonista per una sera!

Stasera andrà in scena presso il teatro Orfeo un evento attesissimo per gli amanti della musica con lo spettacolo intitolato “America in blue” diretto dal direttore d’orchestra e pianista Wayne Marshall, riconosciuto unanimemente come uno dei musicisti più eclettici ed interessanti dei nostri anni, nonché tra i migliori interpreti delle musiche di Gershwin e Bernstein.

Ha all’attivo numerose esperienze con le principali orchestre britanniche e formazioni musicali del mondo.

La serata, che vedrà il direttore dirigerà l’Orchestra Sinfonica di Milano G.Verdi, si aprirà con le musiche del “Concerto in fa per pianoforte e orchestra” di Gershwin e del musical del 1930 “Girl Crazy”, seguite dalle danze sinfoniche per orchestra estratte dal musical “West Side Story” e dall’ouverture tratta da “Candide”.

Inizio spettacolo: ore 21. Per info: 099.7304422 – www.orchestramagnagrecia.it . Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78, a Taranto.