Shakespeare passa dal TatÀ

Amleto riprende vita a Taranto.
amleto.jpgE’ prevista infatti per domani al Teatro una divertente rivisitazione dell’Amleto scespiriano dal titolo “Amleto a pranzo e cena” curata, diretta e interpretata da Oscar De Summa e con Armando Iovino, Angelo Romagnoli e Roberto Rustioni. Le maschere sono di Andrea Cavarra.

Il lavoro riproposto da De Summa ha la particolarità di non essere stato pensato solo per gli amanti del teatro, ma anche per chi è poco abituato a frequentare le platee teatrali.

Infatti la grandiosità della rappresentazione sta nel farci scoprire quanto di Amleto ci sia nella nostra quotidianità e nel nostro presente.

Ciò che ci si presenta davanti, a sipario alzato, è una compagnia che cerca di mettere in scena Amleto. Nel mezzo, però, ci sono invidie, gelosie, liti e complicità, che lasciano venire a galla velenosi grovigli familiari.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 euro, ridotto gruppi (almeno dieci persone) 10 euro, ridotto (under 21 e over 65) 8 euro. Per info e prenotazioni: 099.4725780 – 366.3473430.

 

 

 

Il barocco incontra… Hendrix!

E’ conosciuto come “il Jimi Hendrix del violoncello” e forse non si ha tutti i torti a definirlo così. sollima.jpg

E domani sera sarà a Taranto per una serata assolutamente straordinaria. Sto parlando di Giovanni Sollima, che giovedì sarà al Teatro Orfeo per una serata intitolata “la stravaganza del violoncello”, organizzata dall’Orchestra della Magna Grecia, in cui verranno eseguite le musiche di Gulda, Sollima e Shostakovich. Il concerto sarà diretto Maurizio Dini Ciacci.

Sollima nasce a Palermo il 24 ottobre 1962 da una famiglia di musicisti e si diploma presso il Conservatorio della sua città, perfezionandosi poi a Salisburgo e Stoccarda.

Il suo è uno stile che abbraccia diversi generi, come il rock, il jazz, la musica etnica, ecc, dando vita ad uno stile inconfondibile. Le sue composizioni sono eseguite in tutto il mondo anche da grandi artisti della musica italiana e non, come Vinicio Capossela, Morgan, Elisa, Patti Smith e altri.

Nel 2006 Peter Greenaway ha utilizzato la sua musica per una grande installazione allestita ad Amsterdam in occasione del quarto centenario rembrandtiano.

Nel gennaio 2007 invece debutta alla Scala dove propone brani propri, arrangiamenti di brani barocchi e di Jimi Hendrix, programma poi riproposto il mese successivo a Radio Deejay. Attualmente è al lavoro per una cantata sacra per soli, coro e orchestra, di ispirazione bizantina, su commissione di Riccardo Muti, e a diversi progetti discografici, come quello di Patti Smith e della violoncellista Monika Leskovar.

Inizio serata: ore 21. Il Teatro Orfeo si trova in via Pitagora, a Taranto. Per info: www.orchestramagnagrecia.it  – 099/7304422 – 099/7305648.

(foto da calogeromira.files.wordpress.com)

La Carmen rivive in teatro

Un classico dell’opera lirica sarà proposto domani a Massafra.

carmen.jpgAndrà in scena al teatro Spadaro, infatti, la “Carmen” di Georges Bizet, interpretata dalla ballerina di Martina Franca Rossella Brescia, nota al grande pubblico per la sua esperienza come conduttrice di Colorado Cafè e come speaker per RDS.

La Carmen interpretata dalla Brescia è contraddistinta da forte passione, forza e istinto, unite nella personalità di una donna che sa di essere forte, bella e libera.

La storia è anche pervasa dalla storia d’amore tra Carmen e Don Josè, una relazione fatta di routine che trasformerà presto la passione in solitudine.

Oltre alla ballerina e conduttrice televisiva, saranno sul palco Josè Perez, Alessandro Macario, Leonardo Velletri, Antonio Aguila, Daniela Filangeri, Eliana Oliva, Nino Amura, Placida Celentano, Andrea Condorelli, Diego Millesimo, Tommaso Petrolo, Valentina Valenti. Le musiche originali sono di Marco Schiavoni.

Inizio spettacolo: ore 21. Il Teatro Spadaro si trova in Piazza dei Martini, a Massafra. Per info: 099.8858303 – 099.8858311 (Assessorato alla Cultura).

(foto da teatropubblicopugliese.it)

 

 

 

Pensieri, parole e persone

Tempo di rivisitazioni di spessore al Teatro TaTÀ.
unonessuno.jpg
Stasera (e domani) sarà la volta di uno dei romanzi più famosi di Luigi Pirandello, ovvero “Uno, nessuno e centomila”, rielaborato dalla Compagnia Krypton, con la regia di Giancarlo Cauteruccio e interpretato da Fulvio Cauteruccio, Monica Bauco e Laura Bandelloni.

Definita dallo stesso Pirandello “la sintesi completa di tutto ciò che ho fatto e la sorgente di quello che farò”, l’opera vede in scena tre personaggi del romanzo: il protagonista Vitangelo Moscarda, detto Gengè, la moglie Dida e la sospettata amante Annarosa.

Tutta la storia si basa sulle questioni d’identità, come quando Vitangelo si accorge di essere non uno ma centomila possibili individui diversi, tanti quanti sono le persone che lo giudicano. E’ una storia sul sovraffollamento di pensieri e azioni al quale l’uomo cerca invano di sottrarsi.

Inizio spettacolo: ore 21. Info: 099.4725780 – 366.3473430.

La gioia dei colori

Nuova mostra per la rassegna “Anche l’occhio vuole la sua parte” presso la sede dell’associazione “Siddharta Jazz Art”.

galeone1.jpgDal 17 febbraio al 2 marzo, infatti, l’artista Daniela Galeone proporrà al pubblico la rappresentazione intitolata “Verde Rosa”.

Come ha affermato il critico d’arte Carmela Amati, “una tela di Daniela Galeone è la celebrazione festosa del colore ,è la dotta composizione  di tarsie dai colori luminosi e squillanti, notazioni di viva serenità e accenti gioiosi. L’artista è colta, abile e ricercata,dalle  svariate “ingenuità” che nascondono acuta consapevolezza e  personale rigore pur nell’informalità della tecnica utilizzata. La sua natura mediterranea l’aiuta a recare all’arte moderna post-informale qualcosa di molto intimo e delicato  come l’ impalpabile volo di farfalle, l’ intensità corposa dei prati, i rossi intensi dei petali”.

Daniela Galeone è nata a Taranto, dove vive e lavora presso l’istituto Martellotta, come docente di educazione artistica.

La mostra è visitabile gratuitamente negli orari di apertura al pubblico del Siddharta: dal lunedì al sabato dalle 12.30 alle 15.30 e dal lunedì alla domenica dalle 19.00 alle 00.30. Per info: Pino Russo – 3384070647 – siddhartajazzart@tin.it

Realtà, fantasia e Depeche Mode

Ogni tanto pubblicizzare qualche buon libro “made in casa nostra” non è cosa affatto sgradita.

gemma1.jpgCosì colgo la palla al balzo e ne approfitto per parlare di oggi dell’opera del giovane Giuseppe Fanelli intitolata “L’avvolgo”, in uscita a marzo per la Gemma Lanzo Editore.

Il libro narra le vicende di Evòl, commessa in un negozio di dischi di un piccolo villaggio vicino Londra, che trascineranno il lettore in spazi nuovi e atmosfere post-apocalittiche e quasi infernali, senza la luce del sole e alla presenza di mostri deformi. avvolgo.jpg

Tra scienza e fantascienza, l’autore gioca con le parole e con i suoi scenari metafisici e surreali, in un racconto dove prevalgono suspense, enigmi e misteri, con i tempi tecnici classici di un film e immagini scandite a tempo di musica. E non riesce troppo difficile immaginare ad un bel brano dei Depeche Mode, dei Cure o dei Sonic Youth a far da sottofondo a “L’avvolgo”.

L’autore, Giuseppe Fanelli, è nato a Taranto nel 1982 ed è laureando in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Bari, oltre ad essere redattore di Moviement: collana di cultura cinematografica, edita da Gemma Lanzo Editore, per la quale ha scritto articoli e saggi.

Inoltre collabora con la rivista letteraria La luna di traverso (Monte Università Parma Editore).

Per maggiori info: http://gemmalanzoeditore.blogspot.com/ .

Danzando con gli anticorpi

Un sabato in compagnia della danza e degli…anticorpi!
danza.JPG
Infatti, questo sabato, presso il teatro TaTÀ, si esibiranno tre giovani selezionate dal circuito Anticorpi eXpLo. Tracce di giovane danza d’autore, ovvero Silvia Gribaudi, sul palco con gli assoli intitolati “A corpo libero” e “Unattimo” e Francesca Foscarini con l’assolo “Kalsh”. Nella zona foyer, invece, si esibirà Olivia Giovannini con la performance “P.P.-P. 4.2 (plastic play-pen 4.2)”.

In “A corpo libero” una giovane donna scopre l’inadeguatezza del suo corpo mostrato attraverso l’ironia, con una risata amara scandita in circa 11 minuti e sorretta dalle note di Giuseppe Verdi e Iggy Pop.

Unattimo”, dalla durata di 20 minuti, invece è una danza tragicomica dedicate alle donne che passano gran parte della vita in casa dove danzano e cantano tra polvere e aspirapolvere.

Kalsh” nasce invece come indagine sul tema dell’abbandono e su come questa condizione si traduca al corpo e al suo movimento.

P.P-P. 4.2 (plastic play-pen 4.2)”, infine, è un gioco ed un evento che ha come scenario privilegiato la città.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 euro, ridotto gruppi (almeno dieci persone) 10 euro, ridotto (under 21 e over 65) 8 euro. Per info e prenotazioni: 099.4725780 – 366.3473430.

Il teatro…”in strada”!

Tempo di musical questa sera al Teatro Verdi di Martina Franca.

strada.jpgAndrà in scena infatti “La strada”, dramma con musiche tratto dall’omonimo film di Federico Fellini, diretto da Massimo Venturiello. Protagonisti in scena saranno Tosca, nei panni di Gelsomina, e Venturiello, in quelli di Zampanò.

Tutta la grandezza poetica dello spettacolo si basa essenzialmente sull’intricato rapporto tra i due protagonisti e sul mondo in cui essi vivono e si muovono. L’intera rappresentazione è sostenuta da un imponente lavoro sulle musiche, che conferisce al lavoro un taglio quasi epico.

Inoltre la storia dei due protagonisti viene narrata da un gruppo di circensi che interagisce con l’azione scenica e stimola nel pubblico una profonda riflessione.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 18 e 14 euro (platea),  14 e 12 euro (prima galleria), 8 euro (seconda galleria). Per info: 080.4805080. Il Teatro Verdi si trova in piazza XX Settembre 5, a Martina Franca.

(foto da teatropubblicopugliese.it)

 

La maschera e la poesia

Direttamente da Berlino, stasera ci sarà uno spettacolo ad alto voltaggio emozionale al teatro TaTÀ di Taranto. teatro delusio.jpg

Sto parlando di Teatro Delusio, della compagnia Familie Flöz, diretto da Michael Vogel.

Ciò che contraddistingue la compagnia teatrale è la voglia di riscoprire il teatro di figura, il teatro di maschera, la danza, la clownerie, l’acrobazia, la magia, l’improvvisazione.

Teatro delusio, invece, sembra quasi trasportare lo spettatore dietro le quinte di un ipotetico palcoscenico, con i suoi tecnici che combinano imprevedibili pasticci nel manovrare scale, cavi vari e prese elettriche che saltano, con gli amori tra macchinisti e le ballerine e le rivalità tra gli addetti ai lavori.

E, come per magia, saranno gli stessi tecnici a ritrovarsi sotto i loro stessi riflettori, a raccontare il loro mondo.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: biglietto 12 euro, ridotto gruppi (di almeno dieci persone) 10 euro, ridotto (under 21 e over 65) 8 euro. Per info e prenotazioni: 099.4725780 – 366.3473430.

 

Un sabato da passare al Gabba

Come ogni sabato, c’è tanta buona musica da ascoltare al Gabba Gabba rock club di Lama. E domani non fa eccezione. il pasto nudo.jpg
Infatti, si alterneranno sul palco del rock club gli Orient Express e Il pasto nudo (in foto).

I primi nascono nel 2002 e l’anno successivo pubblicano il loro primo demo, che permette loro di partecipare ad alcune iniziative targate Rock TV.

Dal 2004 la band ha aperto una serie di concerti al fianco di nomi importanti della scena italiana come Tiromancino, Marlene Kuntz, ecc.

Nel 2007 pubblicano il loro primo album ufficiale, “Illusion, edito dall’indipendente MyKingdom Music, che viene accolto in maniera positiva dalla stampa specializzata sia italiana che straniera (soprattutto in Germania, Francia e Spagna). Per info: www.officialorientexpress.blogspot.com .

Il Pasto Nudo infine nascono nel 2003 da un’idea dei fratelli Tarcisio e Francesco Longobardi.

La loro musica è stata definita stoner, ma i due la definiscono semplicemente hard rock con tinte blues suonato in maniera selvaggia grezza e veloce. Il loro sito è ilpastonudo.altervista.org .

Inizio serata: ore 22. Ingresso riservato ai soci arci. Il Gabba Gabba si trova in Via Tre Fontane 8 a Lama. Per ulteriori info: 3207464246 – 3471311248 .