Tennis fra le ceramiche

Per gli amanti dello sport e per chi ha voglia di godersi un po’ di divertimento e sole in questi primi giorni di primavera, c’è un’interessante iniziativa che partirà domani ed andrà avanti fino il 4 aprile. tennis.jpg

A Grottaglie, infatti, prenderà il via il torneo tennistico maschile “Open città d’arte”, realizzato con la collaborazione del Comune della Città di Grottaglie e  il Patrocinio della Provincia di Taranto.

Il torneo si svolge ad eliminazione diretta e gli incontri inizieranno alle ore 14 nei giorni feriali e alle 9 per i giorni festivi.

Quella di quest’anno è la seconda edizione del torneo, che ha visto nel 2009 la partecipazione di diversi atleti venuti da ogni regione d’Italia e che ha decretato campione in carica Stefano Cobolli, fuoriclasse ormai affermato del tennis, seguito dal barese Francesco Prudentini.

La manifestazione si avrà luogo sui campi comunali di Viale dei Maratoneti, nei pressi dello stadio «D’Amuri».

Per informazioni sugli orari di gioco è possibile consultare la bacheca della sede del Circolo tennis di Grottaglie entro le ore 18. Ingresso gratuito. Per info: 099 5622565 – www.circolotennisgrottaglie.it .

(foto da www.circolotennisgrottaglie.it)

Il tesoro delle nostre tradizioni

La tradizione della Settimana Santa tarantina è una delle più affascinanti in Italia. perdoni.jpg

Per questo oggi dedico un po’ di spazio di questo blog ai vari riti di questa festività, per chi non sa perfettamente cosa accade in questo periodo dell’anno qui.

La scorsa domenica è stata celebrata la Domenica delle Palme, in cui si ricorda l’entrata di Gesù a Gerusalemme.

A Taranto, le due principale Confraternite , ovvero quella dell’Addolorata (presente nel Borgo Antico) e quella del Carmine (nel Borgo Nuovo) effettuano le gare per l’aggiudicazione delle statue e delle poste delle due processioni. Si effettua quindi un’asta durante la quale si dona il simbolo o la statua al confratello che ha fatto l’offerta più alta. Il ricavato dell’asta viene poi devoluto in beneficienza.

Tra i riti più interessanti c’è quello dei Perdoni, coppia di confratelli della chiesa del Carmine che, scalzi, vestiti con un abito bianco, con il crocifisso addosso e il rosario, nel pomeriggio di Giovedì Santo, effettuano un pellegrinaggio diretto alle chiese del Borgo Antico e del Borgo Nuovo dove sono allestite le poste, gli altari della resurrezione.

Molto singolari sono inoltre le processioni dei Misteri e dell’Addolorata.

Per maggiori informazioni (e se vi ho incuriosito), fate un salto su www.losdanghiere.com/ che è un sito molto ben fatto e dettagliato sull’argomento.

 

 

Matrimoni perfetti o o amori sinceri?

Matrimoni perfetti (o quasi) in scena questa sera al teatro Verdi di Martina Franca.
matrimonio.jpg
La rappresentazione in questione prende proprio il titolo di “Il matrimonio perfetto” e lo spettacolo, scritto da Robin Hawdon, si sviluppa in una intricata serie di malintesi e scambi di persone.

I personaggi chiave ci son tutti: gli sposi, perfetti ma non troppo, la fastidiosa suocera, il testimone di nozze con la predilezione per le belle donne e molti altri.

Già l’inizio della storia, che vede lo sposo in un letto con una ragazza che non è sua moglie e di cui non sa nemmeno il nome, ci fa prevedere una narrazione assolutamente esilarante.

Ma lo spettacolo regala anche momenti di grande tenerezza che ci pongono di fronte ad una domanda: il matrimonio perfetto è quello in cui capita tutto come programmato o quello in cui trionfa l´amore?

Inizio spettacolo: ore 21. Il teatro Verdi si trova piazza XX settembre 5, a Martina Franca. Per info: 0804805080.

Disegnando la Pasqua

E’ stata inaugurata lunedì scorso la rassegna d’arte sacra organizzata dall’associazione artistica “Il melograno” di Letizia Lisi. melograno.jpg

Il periodo in cui è stata esposta la mostra non è casuale: infatti il periodo della quaresima è fortemente significativo per il messaggio pittorico che gli artisti hanno voluto trasmettere con l’utilizzo di colori incivisi o attenuati, a seconda dell’opera.

Gli artisti che esporranno le proprie opere sono Pina Soloperto, Dora Battista ,Lucia La Sorsa, Cinzia Raffo, Alessandro Avarello, Letizia Lisi, Annamaria Macripo’, Ruggero Di Giorgio, Lina Mannara, Francesca Vetrano,  Alfredo Papa , Vincenzo Santoro , Doriana Fiore ,Giuseppina Gravina.

Le opere saranno commentate dal critico Baronessa Elisa Silvatici e introdotte dalla poetessa Anna Marinelli. Scopo della mostra è quello di diffondere il messaggio che si cela in ogni lavoro esposto.

La mostra sarà visitabile fino al 26 marzo in via Romagna 48, a Taranto. Ingresso gratuito.

(foto da www.letizialisi.com)

 

 

 

 

Il teatro dell’atletica

Tra teatro, sport e poesia.
kataklo.jpgUno spettacolo da non perdere andrà in scena domani al Teatro Orfeo, in cartellone tra gli eventi dell’Orchestra della Magna Grecia.

Infatti, si esibirà domani la Kataklò Athletic Dance Theatre con lo spettacolo “Play”.

Il lavoro ispirato allo sport è stato ideato per rappresentare l’Italia alle Olimpiadi del 2008 di Pechino e vede in scena uno spettacolo inaspettatamente comico ma al tempo stesso poeticamente evocativo.

Bastoni, palloni, biciclette, occhiali vengono riutilizzati in chiave poetica e persino una porta di calcio è l’attrezzo di aggancio per un portiere sospeso a testa in giù.

La colonna sonora dello spettacolo è stata composta dal noto compositore Ajad sostiene la forza evocativa dello spettacolo. La regia è di Giulia Staccioli, le coreografie di Jessica Gandini, i costumi di Sara Costantini. Gli interpreti sono Maria Agatiello, Elisa Bazzocchi, Paolo Benedetti, Eleonora Di Vita, Leonardo Fumarola, Serena Rampon, Marco Ticli, Marco Zanotti.

Inizio serata: ore 21. Il Teatro Orfeo si trova in via Pitagora, a Taranto. Per info: www.orchestramagnagrecia.it  – 099/7304422 – 099/7305648.

(foto da 60019.it)

La ricerca interiore di Faust’o

Grande appuntamento questo sabato presso la Cooperativa Owen di San Giorgio con un artista decisamente sopra le righe e fuori dagli schemi. fausto_2.jpg

Il suo nome d’arte è Faust’o, all’anagrafe Fausto Rossi, ovvero uno degli artisti più interessanti e originali “sfornati” in Italia dalla fine degli anni ’70. Faust’o ha avviato la sua carriera nel 1978 con “Suicidio”, che riprendeva in chiave italiana la lezione di David Bowie e degli Ultravox, con liriche che trattavano in maniera sentita la decadenza e il disagio. Lo scorso anno, invece, è uscito “Becoming Visible”, decimo disco in trent’anni di carriera, dato che sottolinea come Fausto Rossi si sia sempre sottratto alle logiche di mercato e abbia pubblicato materiale nuovo solo quando c’era l’effettiva urgenza di farlo conoscere. Questo disco è costruito quasi esclusivamente su voce e chitarra, un disco nel quale Fausto si scopre di più e in cui ritorna a parlare di sé e dei suoi sentimenti come fosse la prima volta. Un concerto, quindi da non perdere, per gli amanti della new wave.

Apriranno la serata i Senza Rancore Fran, progetto nato nel 2006 e con all’attivo un EP e numerose apparizioni dal vivo. Attualmente la band sta proponendo un suggestivo live in acustico, in cui si assaporano anche le più piccole sfumature delle canzoni scritte da Alessandro Tommaselli, voce e chitarra della band.

Inizio concerto: ore 22. La Cooperativa Owen si trova presso la contrada Pasone, a San Giorgio. Per info: Associazione culturale musicale Pelagonia – 338/8558614 – pelagoniamusic@gmail.com .

(foto da ondarock.it)

 

 

 

Nostalgie pugliesi a teatro

Siate sinceri: chi di voi, tarantini e/o pugliesi dai 18 anni in su, non ha mai visto almeno una volta Toti e Tata e i loro esilaranti sketch (e di conseguenza, riso a crepapelle)? toti.jpg

E chi di voi non ci è rimasto almeno un po’ male alla notizia del loro scioglimento nel 1998?

Se volete rinfrescarvi la memoria e divertirvi ancora, non potete perdere lo spettacolo di stasera presso il teatro Ideal di Manduria, intitolato “Casa Stornaiolo, Tutti pazzi per l’italiano”, interpretato da Antonio Stornaiolo, Francesco Scimemi ed Emilio Solfrizzi.

Quest’ultimo vestirà i panni dell’amico e della guest star, che, invece di agevolare la discussione sulla lingua Italiana e su quelli che sono i suoi più classici e frequenti errori, aggrava il tutto e l’incontro con Stornaiolo diventa uno spassoso duello.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: Platea I Settore, € 21.00; Platea II Settore, € 18.00; Galleria, € 13.00; Galleria Ridotto, € 9.00. Il teatro Ideal si trova in p.zza Garibaldi 6, a Manduria.Per info: 099.97.12.637.

(foto da emiliosolfrizzi.com)

 

 

 

Musica senza confini

Evento musicale da non perdere questa sera. Infatti, al teatro Orfeo di Taranto, direttamente da Roma si esibirà l’Orchestra di Piazza Vittorio.orchestra.jpg

La particolarità del progetto è la presenza di 16 musicisti proveniente da 11 paesi e 3 continenti diversi, per una “world music” nel vero senso della parola.

Anche scenicamente, la band è uno spettacolo per gli occhi: vedere differenti culture insieme cooperare insieme fanno ben sperare in un mondo nuovo. Il risultato è una musica capace di catturare anche lo spettatore più scettico, con i suoi ritmi da ballare e cantare, senza la necessità di essere rivolta ad un determinato target.

L’idea dell’Orchestra di Piazza Vittorio è di Mario Tronco, tastierista degli Avion Travel, e dell’associazione Apollo 11.

Se all’inizio il progetto ha dovuto faticare per trovare un sostegno economico e per farsi largo nel mondo della musica, oggi l’Orchestra di Piazza Vittorio è famoso in tutt’Italia e non solo, con due dischi all’attivo.

Inizio concerto: ore 21. Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora, a Taranto. Per info: 099.7303972.

(foto da bancaetica.com)

Il principe ranocchio

Tempo di fiabe a Martina Franca. ranocchio.jpg
Andrà in scena domani mattina al teatro VerdiIl principe ranocchio” di Monica e Daniela Nasti e interpretato da Elina Semeraro e Martino Bruni

La storia ne riprende una tradizionale europea, ovvero quella del principe trasformato in un ranocchio che va alla ricerca di un bacio dalla principessa per sciogliere l’incantesimo.

L’operina inoltre fa uso di musiche originali eseguite interamente dai ragazzi ed è narrata con notevoli giochi di luci e suggestive immagini di ombre proiettate sullo schermo.

I bambini del pubblico saranno protagonisti della fiaba e potranno conoscere i diversi strumenti impiegati nell’orchestra.

La rappresentazione è stata realizzata in collaborazione con l’associazione  culturale Royal club di Martina Franca, la Compagnia di Teatro d’ombra l’Orto delle Arti di Martina Franca e l’Associazione Le Nove Muse di Fasano.

Inizio spettacolo: ore 09.30 – 11.30. Ingresso: 5 euro. Il teatro Verdi si trova in p.zza XX settembre 5, a Martina Franca. Per info: 080.4805080

(foto da bambini.eu)

 

 

Il motore del rock

Un live da non perdere domani sera al Go West Saloon. mike.jpg

Infatti, presso il locale di Roccaforzata, domani sera è attesa il grande batterista Mike Terrana, nome di spicco nella scena musicale mondiale.

Nato a New York nel 1960, debutta nel 1984 con la band Hanover Fist. Dagli anni ’80 ad oggi ha suonato, dal vivo e in studio, con una gran quantità di band, di genere sempre differente. I nomi dei collaboratori non passano inosservati: Yngwie Malmsteen, Tony Macalpine, Steve Lukather, Kuni e Beau Nasty.

Nel 1997 lascia New York per trasferirsi prima in Olanda e poi in Germania. In questo periodo suona con band come Gamma Ray, Rage, Alex Rudi Pell, Roland Grapow e Savage Circus.

Inoltre nel 1999 pubblica il suo primo album solista intitolato Shadows of the past.

Oggi, oltre ad essere membro dei Masterplan e Tarja Turunen, gira il mondo con le sue avvolgenti clinic.

Inizio serata: ore 22.30. Il Go West Saloon si trova in via Madonna della Camera 14, a Roccaforzata. Per info: 320.3352450 – ciccionigro@libero.it

(foto da terrana.com)