Un salto indietro nella new-wave degli anni ’80

Per tutti gli amanti degli anni ’80, c’è un concerto assolutamente da non perdere.
icewall.jpg
Questo martedì 1 giugno, infatti, presso il Gabba Gabba di Lama, è prevista l’esibizione degli Ice Wall.

Gli Ice Wall sono una band tarantina nata negli anni ’80 che, dopo aver vissuto da protagonisti lo splendido periodo della new wave a Taranto, si riformano per uno straordinario viaggio con l’intento di riassaporare le celebri melodie dei The Sound, Bowie, U2, Talking Heads, Cure, Depeche Mode e molti altri.

Oltre a questi nomi storici, la band ripropone anche interpreti di nicchia come Psychedelic Furs, Echo & the Bunnymen e Martha & the Muffins assieme ad altri più noti come Bronski Beat, Frankie goes to Hollywood, Buggles e Bowie.

Una piccola parentesi è riservata anche alla scena musicale degli anni ’90 e a band come Green Day, New Radicals e Weezer.

Gli Ice Wall sono Pasquale Bondanese alla chitarra e voce, Alfredo Votano al basso, Massimo Pitarra alle tastiere e Antonio Miro alla batteria.

Inizio serata: ore 22. Ingresso riservato ai soci arci. Il Gabba Gabba si trova in Via Tre Fontane 8 a Lama. Per ulteriori info3207464246 – 3471311248 .

Ritorna il Medioevo a Taranto… da non perdere!

Rivivendo la Taranto…di mille anni fa! E’ proprio una rievocazione storica in grande stile quella che andrà in scena dal 28 al 30 maggio presso la struttura “Battendieri” lungo la SP Circummarpiccolo. battaglia.JPG

Quella che viene ricordata è la battaglia tra Bizantini e Normanni avvenuta nel territorio Tarantino nel 1067.

Quell’anno, le truppe bizantine riuscirono a conquistare Taranto e strapparla ai Normanni e rimase in loro possesso, prima di essere riconquistata dal conte Goffredo di Taranto dei Normanni nel 1068.

Venerdì 28, alle 16.30, ci sarà un seminario di studi medievali seguita da una cena con cibi dell’epoca, atmosfere mediorientali e danzatrici del ventre presso la struttura HISTO (situata presso la S.P. Circummarpiccolo). Il costo del seminario e della cena è di 30 euro (15, per i bambini sotto i 12 anni).

Sabato 29, invece, ci sarà dalle 16 alle 22 il Raduno Nazionale de Gruppi Storici Medievali dell’XI secolo, che proseguirà anche il giorno successivo, domenica 30 maggio.

Lo stesso giorno, infine, ci sarà l’atteso evento de “La grande battaglia dell’XI secolo”, prevista per le ore 18, presso la struttura “I battendieri”.
Quindi, non perdete questa grande possibilità di rivivere un pezzo di storia della nostra città!

(foto da jesseitalia.com)

Tarantelle e ballate direttamente dalla canzone popolare

Una serata con i canti e balli popolari.

fisarmonica.jpgInfatti è prevista per stasera l’esibizione dei Tarantula Jonica Ensamble, band che nasce dall’incontro tra diversi musicisti che ha portato, appunto, alla realizzazione di un nuovo e unico progetto musicale, presso il Jet Set di Palagiano.

La scelta dei brani nasce da un lungo lavoro di ricerca di brani della tradizione popolare e contadina ereditati dalle precedenti generazioni, con un occhio per i ritmi dei brani più moderni.

Tutto ciò dà vita ad un sound che è un mix tra l’antico e il moderno, con le melodie dei canti e l’uso degli strumenti popolari, arricchiti dagli arrangiamenti tipico del cantautorato, della musica etnica, ecc.

Sarà impossibile non farsi trascinare dalle serenate e dai canti di lavoro e non ballare ai ritmi delle tarantelle.

La Tarantula Jonica Ensemble è: Angelo Belmonte (chitarra, voce e armonica), Sabino Santoro (tamburello), Maria Grazia Carriero (tamburello), Nico Mandorino (mandolino) e Rino Antonacci (fisarmonica).

Inizio serata: ore 21.30. Il Jet Set si trova in viale Chiatona 15 a Palagiano. 

(foto da winenightmilano.blogspot.com)

Mille fiaccole per dire no alla violenza

Di questi tempi, oltre che di musica, teatro, mostre, ecc, ritengo sia interessante e moralmente importante pubblicizzare manifestazioni pacifiste, alla luce degli ultimi fatti di attualità. fiaccolata.jpg

Infatti questa sera, a Grottaglie, si svolgerà una fiaccolata silenziosa contro ogni forma di violenza

Come ha affermato Marisa Patruno, assessore alla pubblica istruzione, e Patrizia Di Lauro, dirigente scolastico “il 3° Circolo Didattico e l’Amministrazione Comunale hanno sentito forte l’esigenza, insieme alle altre agenzie educative del territorio, di promuovere un’iniziativa con l’obiettivo di sensibilizzare tutta la nostra comunità sulla necessità di attivare e favorire azioni improntate alla legalità, alla trasparenza, e alla sicurezza, ma soprattutto per rinforzare e responsabilizzare le coscienze democratiche”.

La manifestazione coinvolgerà le istituzioni educative e sociali di Grottaglie (scuole, famiglie, parrocchie, associazioni, cooperative) e terminerà presso l’anfiteatro della 167/bis alle ore 22 con musica e immagini inerenti la tematica della manifestazione.

La fiaccolata partirà alle ore 19.30 da piazza Principe di Piemonte. Non mancate!

(foto da comune.grottaglie.ta.it)

 

 

In viaggio tra le atmosfere sognanti del post rock

Torna Controindycazioni con i suoi eventi, come al solito da non perdere.

ulan.jpgStasera, infatti, presso la Cooperativa Owen di San Giorgio, si esibirà uno dei più interessanti gruppi della scena post-rock mondiale, che nell’underground italiano ha avuto un discreto successo.

Sto parlando degli Ulan Bator, nati a Parigi nel 1993 da Amaury Cambuzat e Olivier Manchion. Solo due anni dopo, pubblicano il primo album omonimo, che determina lo stile della band, distaccato dall’impostazione tipica della forma canzone.

Nel 1997 pubblicano “ Vegetable” e un anno dopo vengono scoperti dal Consorzio Produttori Indipendenti, progetto di Ferretti e Maroccolo ( dei C.S.I.) che li portano in tour in Italia. L’anno continua sulla buona stella con firma del contratto per la major Young Records, con la quale pubblicano “Ego: Echo”.

Nel 2003 invece pubblicano “Nouvel Air”, prodotto da Robin Guthrie (dei Cocteau Twins), che determina un notevole cambiamento nel sound della band, diretta ad atmosfere più soft, e nel 2005 “Rodeo Massacre”. Il loro ultimo lavoro, pubblicato nel 2009, è l’EP “Soleils”.

Inizio concerto: ore 22.30 La Cooperativa Robert Owen si trova presso la Contrada Pasone 1, a San Giorgio Jonico, Taranto.

 

 

 

Storie comuni di amori e amicizie inquiete a teatro

Una gioventù e le sue inquietudini.

strada.jpgE’ prevista per domani presso il teatro TaTÀ la rappresentazione teatrale “La strada delle tartarughe”.

Protagonisti della vicenda sono quattro giovani, ovvero il protagonista Michele, il suo amico d’infanzia Vito, la donna per cui ha perso la testa di nome Sara e un ragazzo albanese in cui si è imbattuto in una rissa, Luli.

Le loro sono quattro personalità differenti, ma con lo stesso bisogno di vivere al massimo la propria giovinezza, con i suoi amori, le sue amicizie, i suoi progetti  e le delusioni.

Lo spettacolo è prodotto dal Crest, scritto e diretto da Maria Maglietta con Elena Giove, Paolo Gubello, Daniele Lasorsa, Sandra Novellino, Annabella Tedone, Luigi Tagliente.

Le scene sono di Mario D’Amico e le luci di Vito Marra, per una durata totale dello spettacolo di 65 minuti (senza intervello).

Inizio spettacolo: ore 20.30 Ingresso: 3 euro. Il teatro TatÀ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto. Per info: 099.4725780 (TaTÀ).

(foto da solaresonline.it)

 

In concerto… finalmente Arbore e l’Orchestra Italiana!

Ultimo appuntamento questo martedì 18 maggio con i concerti dell’Orchestra della Magna Grecia.

renzo.jpgE si chiude in grande stile con un artista che ha fatto la storia della musica italiana. Sto parlando di Renzo Arbore, accompagnato dall’Orchestra Italiana e quella della Magna Grecia, diretta da Antonio Palazzo, che presenterà anche a Taranto lo spettacolo “Arbore: finalmente live”.

La storia di Arbore è nota a chiunque. Nella sua pluridecennale carriera ha vestito, sempre con successo, i panni di musicista, cantante, conduttore radiofonico e televisivo: soprattutto in questi ultimi campi ha raggiunto il massimo del successo con programmi come “Bandiera gialla”, “Per voi giovani”, “Alto gradimento”, “Speciale per voi”, “Indietro tutta!” e molti altri.

A lui inoltre si deve la scoperta di personaggi, poi diventati famosissimi, come Roberto Benigni, Daniele Luttazzi, Gegè Telesforo, ecc.

Per quanto riguardo la carriera musicale, nel 1991 ha fondato l’Orchestra Italiana e nel 2002 la Renzo Arbore e i suoi Swing Maniacs, alternando tutt’oggi i due progetti.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 51 euro (parterre) e 36 euro (gradinate). Il concerto si terrà presso il Palamazzola, situato in via Cesare Battisti, a Taranto. Per info: 099.7304422 (Orchestra della Magna Grecia).

(foto da musicroom.it)

 

Sei rockband in gara per un premio…radioattivo!

Amanti della musica a rock, a rapporto!
radio.jpg
Se avete voglio di passare un sabato pieno di buona musica dal vivo, continuate a leggere qui sotto!

Sabato 15 maggio è previsto la prima edizione del Taranto Rock Festival, rock contest organizzato da RadioAttivi, presso il Gabba Gabba rock club. Le band in gara sono i Motiva, Kiss my town, Six o’clock, Bravi, Deanira e Don’t ask me.

I Motiva nascono per la voglia di percorrere nuovi orizzonti musicali rispetto al passato (precedentemente erano una coverband dei Litfiba) per realizzare qualcosa di nuovo e inedito. Al momento, la band è in fase di produzione di brani inediti per le ultime fasi del primo disco.

I Kiss My Town! nascono a Grottaglie nel 2008, fondendo i progetti Cosarosa e Noise’s factory con il synth di Francesco Lenti. I brani, nati con molta felicità e celerità, richiamano la scena post-punk del ‘77 e quella new-yorkese attuale. Il gruppo esordisce dal vivo a Sava, dove condividono il palco, tra gli altri, con Leitmotiv e Amerigo Verardi. Dopo questa esperienza, aprono le esibizioni de Il Genio (noti al grande pubblico per il singolo “Pop Porno”), agli Hormonauts e ai Valentina Dorme.

I 6 o’clock sono una band formata da quattro musicisti tarantini. In un anno, la band ha composto venti brani inediti, che spaziano dal noise all’hard rock. Oltre a questo, la band ha all’attivo una decina di esibizioni live. Nel 2008 hanno registrato un demo presso il Panama Studio di Taranto.

I Bravi nascono nel 2009 e partecipano a diversi festival come il Brand:new Grottayeah!, la “settimana Sbianca” e in diversi locali della provincia tarantina. Attualmente stanno lavorando per il primo disco.

I Deanira nascono nel 2007 e l’anno successivo producono il primo demo intitolato “Terre poco solide”. In Agosto 2009, i Deanira partecipano a Contaminazioni 2009, classificandosi al terzo posto e nel Gennaio 2010 al premio Mimmo Bucci 2° Edizione arrivando in finale.

Inizio serata: ore 22. Ingresso riservato ai soci arci. Il Gabba Gabba si trova in Via Tre Fontane 8 a Lama. Per ulteriori info: 3207464246 – 3471311248 .

 

L’orrore della seconda guerra mondiale in foto e video

La fotografia per non dimenticare l’orrore della seconda guerra mondiale.

guerra.jpgE’ stata inaugurata ieri infatti una interessante ed emozionante mostra fotografica dedicata, appunto, al secondo conflitto mondiale ed in particolare all’8 settembre 1943, quando gli italiani si rifiutarono di consegnare le armi ai tedeschi nell’isola di Cefalonia.

La rassegna, dal titolo “Dalla festa dell’Europa alla festa della repubblica”, è stata inaugurata due giorni dopo la festa dell’Europa (9 maggio), onorata presso le sale di rappresentanza della Provincia.

L’esposizione prevede una mostra con 12 pannelli realizzati con l’aiuto dell’Istituto Grafico Pubblicitario Albe Steiner di Torino, una con filmati e una editoriale con libri attinenti alla tematica.

Toccante infine è la testimonianza video di Nicola Ruscigno, uscito miracolosamente indenne dalla guerra.

La mostra è visitabile fino al 15 maggio presso il salone di rappresentanza della provincia.

(foto puramente simbolica da france-pub.com)

Ricordando la vita di Rodolfo Valentino

Rodolfo Valentino è stato uno dei più noti attori del cinema muto italiano, di cui ha tessuto le lodi anche un mostro sacro del cinema come Charlie Chaplin. valentino.JPG

Allo stesso Valentino è dedicata la mostra di Walter Scotti, in ricorrenza del 115°anniversario dalla nascita dell’attore, originario di Castellaneta, dove si terrà appunto la mostra.

Walter Scotti nasce a Taranto e nel 1971 si trasferisce a Roma dove promuove e organizza la mostra “Via Margutta a Campione d’Italia”, grazie alla quale riceve un ambito riconoscimento.

Tre anni dopo viene prescelto dall’UNICEF per la realizzazione di un dipinto con il quale creare cartoline, il cui ricavato è devoluto in beneficienza.

Durante la sua carriera ha realizzato mostre nelle più importanti capitali del mondo, come Tokyo, New York, Parigi, Roma, ecc.

E’ autore di sei volumi d’arte contemporanea ed è direttore artistico della “Biennale d’Arte dello Jonio” e della quadriennale di Taranto.

La mostra è visitabile fino al 15 maggio dalle ore 19 alle ore 21. La rassegna si terrà presso la sede dell’Associazione internazionale arte e cultura “Rodolfo Valentino” in via Giudea 34, a Castellaneta.

(foto da divismo.it)