Idee per l’ultimo dell’anno

Cosa fare l’ultimo dell’anno (ovvero l’ultima cruciale domanda del 2010)?

capodanno.jpgLe alternative, ovviamente, sono diverse. Ve ne proponiamo un paio.

Se avete voglia di ascoltare alcuni tra i più validi esponenti della canzone d’autore italiana, potete recarvi in Piazza della vittoria, a Taranto, per il tradizionale concerto di fine anno.

Sul palco ci saranno Michele Zarrillo e Riccardo Fogli, oltre ad Antonino (direttamente da Amici) e Luca Dirisio. Conduce Alessandro Greco, noto conduttore della Rai, nonché tarantino DOC.

Se invece volete ballare e scatenarvi un po’, la serata in programma al Villanova potrebbe fare per voi.

Ci saranno ben due zone distinte per ballare, a seconda dei vostri gusti.

Nella zona taverna ci saranno alla consolle Sabrina Morea, Lello Santoro, Michele Sardiello e Tiziano Palma con i loro dischi new vintage/electro.

Nella tensostruttura, invece, musica anni ’80, rock, post-punk, new wave ed indie con i dischi di Franz Lenti, Ciro Merode e Dave Rodriquez.

Ingresso: 5 euro. Il Villanova si trova in via Basento a Pulsano.
Da parte mia, un augurio di buon anno ai miei colleghi e ai cari lettori del blog!

(foto da viagginews.com)

Indygestioni… dagli anni novanta!

Terzo appuntamento con le serate omaggio ai vari decenni del rock, a cura di Controindycazioni.

cy.jpgDomani, infatti, presso il Gabba Gabba si terrà “Indygestione ‘90”, che segue “Alterazioni ‘80”, tenuto lo scorso aprile.

L’idea della serata è la stessa delle precedenti, ovvero unire musicisti di diverse band della scena musicale tarantina, creando delle band ad hoc per rivisitare i brani più rappresentativi degli anni novanta.

L’atmosfera che si respira è di forte collaborazione e di reciproco arricchimento tra i musicisti, in cui la competizione non esiste, ma solo un grande entusiasmo che nelle scorse serate ha elettrizzato anche il folto numero di spettatori.

Le band che hanno aderito al progetto sono tante, come i C.F.F. e il Nomade Venerabile, La Banda del Tarantino, The Sovran, Hate & Inc., GAP, Malanga & Baby Blue, D’Bitols, Elegy of Madness, Pierpaolo Scuro, Mosica, Bogong in Action, 6 o’clock, Spectrum e Brain Pepper.

Inizio serata: ore 22.30. Ingresso riservato ai soci arci. Il Gabba Gabba si trova in Via Tre Fontane 8 a Lama. Per ulteriori info: www.myspace.com/gabbagabbataranto .

 

 

Rock ‘n roll post natalizio!

Vi siete ripresi dai pranzi e dai cenoni di Natale?

spectrum.jpgSe avete voglia di muovervi un po’ (e di smaltire, visto che ci siete) non potete perdere il concerto di domani degli Spectrum al Go West Saloon di Roccaforzata.

Gli Spectrum non sono soltanto un gruppo, ma una vera family che dal 2001 ha accolto circa dieci musicisti.

Ogni concerto non è mai stato uguale ad un altro, lasciando che fosse l’improvvisazione a trascinare il tutto.

Tra le loro maggiori influenze musicali troviamo Jimi Hendrix, Steve Ray Vaughan, Jeff Healey, Cream, Rolling Stones, ecc.

La band è formata da Giammarco Magno al basso e voce, Armando Nicolini alla chitarra, Claudio Ciaccioli alla tastiera e Dario Nigro alla batteria. Il loro myspace è www.myspace.com/thespectrumband .

Inizio serata: ore 22.30. Ingresso gratuito. Per info: 320 3552450. Il Go West Saloon si trova in via Madonna della Camera 14, a Roccaforzata.

Un presepe vivente…e parlante!

Innanzitutto, prima dei soliti consigli per la sera, volevo cogliere l’occasione per augurare a tutti i cari lettori e a tutti i miei colleghi un felice Natale, con la speranza che possiate passarlo nel modo più sereno ed emozionante possibile.
presepe.jpg
Se la sera di domenica 26 non siete ancora a tavola a imbottirvi di delizie varie (come biasimarvi!), andatevi a vedere un bel Presepe vivente (e parlante!) presso la CasaTeatro di Grottaglie.

Infatti in quest’occasione, sotto forma di rappresentazione teatrale, sarà possibile dar voce a quei personaggi che generalmente sono muti o comunque non sono in carne e ossa.

Per la prima volta, quindi, sarà possibile ascoltare i pensieri dei personaggi presenti in quella magica notte, con in sottofondo le più belle canzoni di Natale del meridione.

In scena ci saranno Alfredo Traversa, Antonella Fanigliulo, Claudio De Vittorio, Annamaria Caliandro, Carmela Coviello, Emanuele De Vittorio, Tano Chiari e Ciro Lupo.

Inizio serata: ore 19.30. Ingresso con prenotazione. Per info: 3462132790. La CasaTeatro si trova in via San F. De Geronimo 55, a Grottaglie.

(foto da eventiinriviera.files.wordpress.com)

Misteri non risolti a teatro

Inchieste, misteri, domande senza risposta.

civetta.jpg

Tutto questo sarà alla base dello spettacolo “Il giorno della civetta“, in scena stasera al teatro Monticello di Grottaglie.

La rappresentazione è tratta dall’omonimo di Leonardo Sciascia, pubblicato nel 1961, e riadattato per la versione teatrale da Gaetano Aronica.

La storia è ambientata negli anni ’60 e precisamente in Sicilia, dove si indaga su un omicidio, della quale indagine si occuperà un carabiniere di Parma, che fa delle sue virtù principali la scaltrezza e l’onestà.

Nonostante le sue abilità, il lavoro si rivelerà ben più duro del previsto, perchè la verità spesso ha troppe facce.

Ciò che traspare dall’opera è un punto interrogativo sulla realtà e sulla legge del più forte. Dal romanzo è stato tratto anche un film (anch’esso omonimo), prodotto nel 1968 e diretto da Damiano Damiani

La regia dello spettacolo teatrale invece è a cura di Fabrizio Catalano, con Gaetano Aronica, Morgana Forcella, Roberto Negri, Alessio Caruso, Paolo Gattini, Maurizio Nicolosi e Luca Marianelli.

Inizio serata: ore 21. Ingresso: 23, 18 e 15 euro. Per info: 099.5610002. Il teatro Monticello si trova in via Karl Marx 1 a Grottaglie.

Auguri di natale… in versione jazz!

Una serata con le canzoni di Natale.

arnesano.jpgSe volete entrare nel vivo della festa, non potete perdere il concerto di stasera di Paola Arnesano presso Per…bacco Enoteche

La cantante nasce a Bari nel 1969 ed esordisce verso la fine degli anni ’80.

Ha avuto modo di confrontarsi con più stili, come il jazz delle canzoni italiani degli anni ’40, il jazz samba e la bossanova.

Durante la sua carriera, ha collaborato con grandi musicisti come Stefano Bollani, Roberto Ottaviano, Angelo Adamo, Gianni Cazzola, Ettore Fioravanti, Franco Cerri, Gianni Basso, Luigi Bonafede, ecc.

Negli anni si è esibita un po’ in tutt’Europa e, in particolare, in paesi come Inghilterra, Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Svizzera ed Austria. Dal 1993, inoltre, è docente di canto, armonia e tecnica d’improvvisazione presso la scuola “Il Pentagramma” di Bari.

La sua carriera è stato coronata inoltre nel 2009, con la vittoria dell’ “Italian Jazz Awards” nella categoria “Best Jazz Singer”. Per l’occasione sarà accompagnata per l’occasione da Francesco Lomagistro alla batteria, Bruno Montrone al piano e Dario Dilecce al contrabbasso.

Inizio serata: ore 21. Ingresso libero con consumazione obbligatoria. Per info (gradita la prenotazione): 099 9677559. Per…Bacco Enoteche si trova in via Umbria 14 a Taranto.

(foto da paolaarnesano.com)

Pensieri e parole da un ospedale

Teatro e poesia per emozioni… incurabili.

corsia.jpgAndrà in scena sabato 18 al teatro TaTÀCorsia degli incurabili” di Valter Malosti.

Lo spettacolo è tratto dal testo omonimo di Patrizia Valduga, datato 1996, scritto in versi sotto forma di atto unico.

Malosti ha reinterpretato il lavoro, mettendo al centro della storia una donna, malata terminale, che passa i suoi ultimi giorni su una sedia a rotelle in un ospedale.

Ciò che la circonda, come i muri e le poche luci, prendono vita come essere umani e, a questi, la donna urla tutta la sua rabbia, le sue preghiere, i suoi desideri.

“Corsia degli incurabili” è una produzione “Teatro di Dioniso – Residenza Multidisciplinare di Asti”, in collaborazione con Teatro i-Festival delle Colline Torinesi.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 euro, 8 ridotto (under 25 e over 65). Per info: 099.4707948 – 366.3473430.

 

Evoluzioni sulle corde della musica

Tempo di musica classica per l’Orchestra della Magna Grecia.

piovano.jpgSi intitola “Evoluzioni sulle 4 corde” il concerto che si terrà giovedì 16 presso il teatro Orfeo, che vedrà esibirsi il violoncellista Luigi Piovano, diretto dal maestro Wolfgang Czeipek.

L’artista, accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia, eseguirà “Il Cigno” di Charles Camille Saint-Saens, il concerto n.1 op.107 di Dmitrij Sostakovic, e la Sinfonia n.104 “London” di Franz Jopheph Haydn.

Luigi Piovano si è diplomato presso il Conservatorio Europeo di Parigi, ha partecipato a diversi festival in tutto il mondo e premiato in diversi concorsi internazionali.

E’ primo violoncello solista dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia e primo violoncello solista ospite della Tokyo Philharmonic Orchestra.

Dal 2007 inoltre, è Direttore Artistico dell’Estate Musicale Frentana in Lanciano.

All’attività di concertista affianca quella di direttore, collaborando con artisti come Francois Joel Thiollier, Michele Campanella, Laura De Fusco, Sara Mingardo, Gemma Bertagnolli, Francesco Manara, ecc.

Inizio serata: ore 21. Per info: 099 7304422 – 7328884. Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78, a Taranto.

(foto da musicacademyonline.com)

Un po’ di gospel, in attesa del Natale!

Il Natale si avvicina eh?

elohim.jpg

Avete voglia di vivere appieno lo spirito della festa con un bel concerto gospel?

E allora non perdete l’esibizione di domani dell’Elohim Gospel Choir, presso il teatro Monticello di Grottaglie, in favore di Telethon.

Il progetto nasce nel 2006 e riprende il nome di Dio in ebraico antico (“Elohim”), che tradotto letteralmente vuol dire “il Signore dei Signore”.

Il loro fine è quello di sostenere molteplici iniziative benefiche, praticando del volontariato attraverso la musica. La loro, poi, è una musica piena di gioia e di speranza, con i suoi messaggi di fratellanza e solidarietà, al di là di ogni religione, status sociale e razza.

Il concerto è organizzato dall’Avis, sezione di Grottaglie.

Inizio spettacolo: ore 20.30. I biglietti sono acquistabili presso la sede grottagliese dell’AVIS (via Garibaldi 26). Per info: 099 5668188 – 3295697489.

Il teatro Monticello si trova in via Marx 1 a Grottaglie.

(foto da elohimgospelchoir.it)

Hemingway rivive al TaTÀ

Storie di pescatori e di vita.

vecchio.jpgAndrà in scena questo sabato al teatro TaTÀ di Taranto lo spettacolo “Il vecchio e il mare”, tratto dall’omonimo romanzo di Hemingway.

La rappresentazione si basa appunto sull’opera dell’autore statunitense, ispirata dalla vicenda di un pescatore che, dopo tre lunghi giorni, era riuscito a catturare un enorme pescespada, ma giunto quasi a riva i pescecani si sono divorati tutto il pesce, del quale era rimasta solo la testa e la lisca.

Una storia semplice, quindi, ma con la quale l’autore mette a luce le sue più profonde riflessioni sull’uomo.

Sulla scena tre personaggi la fanno da padroni: Hemingway,  lo “scrittore avventuriero” stimolato da una semplice storia; Santiago, “il vecchio pescatore” che vive la fatica della pesca e Manolin il ragazzo che impara dall’esperienza del vecchio maestro.

La regia, le scene e le luci sono di Michelangelo Campanale, la drammaturgia di Katia Scarimbolo, con Bruno Soriato, Robert McNeer, Salvatore Marci.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 euro (ridotto 8 per under 25 e over 65). Per info: 099.4707948 – 366.3473430. Il teatro TaTÀ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto.

(foto da teatropubblicopugliese.it)