Primo maggio in musica… anche a Taranto!

Chiudiamo il ciclo di feste con un appuntamento per il 1 maggio.

cime.jpgInfatti, questa domenica 1 maggio, al The Factory UrbanaLab di Palagiano, si terrà un intera giornata di musica, dal mattino fino alla sera, tra band live e dj.

L’evento è organizzato dall’ “Associazione Terra” per promuovere “Cime di radioweb”, una web radio appunto che sta riscontrando da mesi numerosi ascolti.

La giornata inizierà alle 11.30 con un “aperitivo funky” e continuerà alle 15 con ben nove band dal vivo, ovvero Head Over Heels,  Black Terror, NightFly, Minculpop, Sleepers, Madafaka, The Raws, The Gentlemen e gli Eighty Saturday.

Alle 20.30, invece, partirà la rassegna hip-pop con le esibizioni di diversi artisti come Sud Foundation Krù, Zakalicious, Pablo Gallo, ecc.

Infine, dalle 22.30 in poi sarà possibile ballare con la dance hall.

Inizio giornata: ore 11.30. Ingresso gratuito. Per info: 320 0765526 begin_of_the_skype_highlighting 320 0765526 end_of_the_skype_highlighting. Il The Factory UrbanaLab si trova in via Oronzo Massa 25.

 

 

 

 

 

Luis Bacalov in concerto con l’Orchestra della Magna Grecia

Premi Oscar a teatro.

bacalov.jpgDomani, presso il teatro Orfeo di Taranto, si esibirà in concerto Luis Bacalov, pianista di fama mondiale, noto ai più per il premio Oscar ricevuto per il film “Il Postino”, l’ultimo lavoro di Massimo Troisi.

Per quest’occasione, il compositore argentino proporrà alcuni capolavori di Mozart, come il concerto Kv. 365, la Sinfonia n.40 in sol minore Kv. 550 e il Concerto per pianoforte e orchestra n.23 in la maggiore Kv. 488.

Per il concerto Kv. 365, Bacalov sarà affiancato da Edoardo Hubert, anche lui pianista argentino noto in tutto il mondo.

I due metteranno in scena  un “dialogo” tra due pianoforti, ovviamente sostenuti dal grande apparato dell’Orchestra ICO della Magna Grecia diretta da Piero Romano.

Inizio concerto: ore 21. Per info: 0997304422 – 0997328884. Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78.

Ricordando la visita di Giovanni Paolo II a Taranto

Cento foto per ricordare Giovanni Paolo II.

papa.jpgE’ stata inaugurata lo scorso 18 aprile e sarà visitabile fino al 18 maggio la mostra fotografica curata da Carmine Lafratta dal titolo “Ho fotografato un Santo”, presso la Cattedrale di San Cataldo di Taranto.

Le fotografie esposte, infatti, ritraggono la visita del papa Giovanni Paolo II a Taranto, avvenuta il 28 e il 29 ottobre 1989.

Tanti sono i luoghi della cittadina jonica visitati dal Santo Padre e immortalati nelle immagini, come l’Arsenale della Marina Militare, la piazza della Vittoria, la Cattedrale di San Cataldo, la piazza XX settembre di Martina Franca, lo stadio Iacovone per celebrare la Santa Messa, oltre agli incontri con giovani sposi, seminaristi, agricoltori ed artigiani, sacerdoti, religiosi, laici e una grande moltitudine di giovani.

Particolarmente emozionante è la visita all’Italsider, dove Wojtyla promise tutte le attenzioni della chiesa per i lavoratori del sud Italia, oltre a tener conto del grave inquinamento ambientale causato dalla grande industria.

La mostra è stata inaugurata nella Cattedrale di Taranto con il patrocinio dell’ambasciata della Repubblica di Polonia presso la Santa Sede in Vaticano.

(foto da bari.repubblica.it)

Consigli per una pasquetta tutta da ballare

Nessuna idea su cosa fare a Pasquetta? Ve ne proponiamo una, poi fateci sapere!

tormento.jpgInfatti il lunedì di Pasquetta il Parco delle Querce di Crispiano farà da una cornice ad una giornata in cui il comune denominatore è il divertimento e il relax, per i più giovani e non solo.

Oltre a poter godere di tutte le strutture, divertimenti e giochi all’interno del villaggio, sarà possibile assistere a diversi esibizioni musicali dal vivo di artisti emergenti rock, hip-pop e reggae, provenienti da tutta la Puglia. Ospiti speciali: Fido Guido e Tormento (dei Sottotono). fido2.jpg

Fido Guido (in foto, a destra) inizia la sua carriera artistica come batterista degli SFC, storica band hc punk di Taranto. Dal 2003 si dedica alla sua carriera con la Rozza Sound e da solista, affrontando nelle sue liriche importanti problematiche sociali. Nel 2004 incide il suo primo disco e ha la possibilità di dividere i palchi con artisti come Capleton, Barrington Levy, General Levy e Sud Sound System e avvalersi di numerosi collaborazioni. Nel 2006 ha registrato il suo secondo disco, “Terra di conquista”.

Tormento, invece, nasce artisticamente nei Sottotono, con i quali raggiunge il successo nel 1996 con il disco “Sotto effetto stono”, ulteriormente rafforzato dalla partecipazione nel 2001 al festival di Sanremo con il brano “Mezze verità”.
Dopo lo scioglimento del gruppo, pubblica il suo primo disco da solista nel 2004, intitolato “Il mondo dell’illusione”, seguito nel 2006 e nel 2007 da “Il mio diario” e “Alibi”.

Ingresso nella struttura: dalle 09.00 in poi. Costo biglietto: 20 euro (da dividere tra prevendita di 7 euro e ulteriori 13 che saranno pagati direttamente al botteghino). Per info: 3491075958. Il Parco delle Querce si trova in Località Caselle Serri a Crispiano.

Viz Maurogiovanni Trio questa sera in concerto

Virtuosismi dal “basso”.

viz.jpgQuesta sera, al Per…Bacco Enoteche di Taranto, si esibirà il Viz Maurogiovanni Trio.

All’interno della scaletta della serata brani originali di Maurogiovanni, colonne sonore di film e brani di musica classica totalmente riarrangiati, che danno vita ad atmosfere soffuse e grandi momenti di improvvisazione.

Vincenzo Maurogiovanni nasce a Bari nel 1976 e studia musica dall’età di 10 anni, concentrandosi prima sulla tastiera e poi sulla batteria, per poi dedicarsi, dal 1995, al basso.

A tal proposito, segue numerosi seminari tenuti da musicisti come Frank Gambale e Maurizio Colonna. Nel 2004 partecipa, col suo trio, alla manifestazione di beneficienza “Telethon”, mentre nel 2006 produce il disco di world fusion “Alfa Omega”.

Oltre a tutto ciò, è collaboratore artistico per il negozio “Promusic live” di Valenzano (Bari), compositore per radio e tv e arrangiatore per spettacoli teatrali.

Inizio concerto: ore 21.30. Ingresso con prenotazione. Per info: 099.9677559. Il Per…Bacco Enoteche si trova in via Umbria 14 a Taranto.

Storie di vita fragili e travagliate

Tre personaggi in cerca di… un pubblico.

Tre studi 1 Foto Agneza Dorkin.jpgAndrà in scena domani presso il teatro TaTA’ di Taranto “Tre studi in cerca di una crocifissione”, di e con Danio Manfredini.

Ispirata dall’opera pittorica di Francis Bacon “Tre studi di figure per la base di una crocifissione”, i protagonisti di questa rappresentazione sono tre: tre personaggi che raffigurano la fragilità di alcuni essere umani a contatto con il mondo contemporaneo e  che portano con sé le stimmate di una vita frastagliata.

Il primo personaggio vive con i suoi fantasmi in un istituto psichiatrico e con loro instaura un dialogo, che mischia simpatia e fragilità, nonché un grande senso di umanità.

Elvira, invece, è il secondo personaggio, un transessuale disperato che, prima di togliersi la vita, sceglie di fare un bilancio della stessa.

Il terzo, ed ultimo, personaggio è un extracomunitario, che racconta la sua vita in una grande capitale europea, tra polizia, barboni, parchi, strade, disagi e storie.

Inizio spettacolo: ore 21. Ingresso: 12 e 8 euro. Il teatro TaTA’ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto.

 

 

 

 

 

 

La processione della Desolata a Grottaglie

Arriva la Pasqua e le sue tradizioni.

mar1.jpgOggi pomeriggio, a Grottaglie, si svolgerà presso piazza Regina Margherita, uno dei momenti più emozionanti che precedono la festività religiosa pasquale, ovvero la Processione della Desolata.

Di che si tratta?mar2.jpg

La manifestazione rappresenta il momento in cui la Vergine Maria (denominata in questo caso “Desolata”), subito dopo la morte del Figlio, abbandona la Chiesa Madre, tra i cori dei fedeli e le marce funebri della banda.

Come ha scritto il professor Rosario Quaranta, nel volume “I riti della Settimana Santa a Grottaglie, la Vergine è vestita tutta di nero, con un pugnale trafitto nel petto, un fazzoletto in mano e lo sguardo rivolto al cielo.

Il popolo grottagliese, in questo momento di così grande commozione, si stringe intorno a Maria per non lasciarla sola.

La processione inizia alle ore 17. L’ingresso è ovviamente gratuito. Per info: 3287024035.

Il malinconico lato della comicità

Comicità è… tragedia!

tempi.jpgLo spettacolo in scena domani al teatro Spadaro di Massafra è “Tempi comici” di e con Gaetano Colella e con Raffaele Zanframundo.

La storia narra di due attori comici che vivono il crescente insuccesso della propria carriera. Non trovando una causa valida, se la prendono con tutto e tutti.

Ma la storia insegna che non c’è comicità dove non c’è il tragico, come ci ricordano i più divertenti sketch di Chaplin, Keaton, ecc.

Del resto, “cosa c’è di più comico di due comici che presumono di non essere più comici”?

Inizio spettacolo: ore 20.30. Ingresso: 25, 20, 15 e 8 euro. Per info: 0998801200.

Il teatro Spadaro si trova in piazza Martiri del Risorgimento 10, a Massafra.

 

 

Musiche per la settimana santa

Si avvicina la settimana santa tarantina.

santa.jpgPer festeggiarla al meglio, è previsto per il prossimo mercoledì 13 aprile presso il teatro Orfeo di Taranto il concerto della Grande Orchestra di Fiati S. Cecilia, diretta dal maestro Giuseppe Gregucci, che suonerà le musiche di questa particolare ricorrenza.

La scaletta prevede nove brani di artisti come Giacomo Lacerenza, Adolfo Bonelli, Nicola Centofanti, Saverio Calò, Domenico Bastia, Luigi Rizzola ed Errico Petrella, oltre che dello stesso direttore Gregucci.

Quest’ultimo, nato a Taranto nel 1978, si dedica alla musica fin da piccolo, diplomandosi in strumentazione per banda con il massimo dei voti. Nella sua carriera ha diretto musiche di Strawjnsky, Dvorak, Bartòk, Grieg, Mozart, Samale, Beethoven, Verdi e Puccini.

La sua produzione mischia composizioni originali e adattamenti di pezzi di Puccini, Wagner, Bizet, ecc. Dalla Stagione Concertistica 2009 è il Maestro Direttore e Concertatore dello Storico Premiato Gran Complesso Bandistico Municipale “Ernesto e Gennaro Abbate” città di Squinzano (LE), il complesso che, in 135 anni di attività, ha segnato la storia della banda Italiana.

Inizio serata: ore 21. Ingresso: 5 euro. Per info: 398.8367688. Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78 a Taranto.

 

 

Donne unite contro la fabbrica assassina

L’industria vista dalla parte delle donne.

fabbrica.jpgQuesta domenica, presso il teatro TaTA’, si terrà una serata interamente dedicata al tema Ilva e donne, prima con la proiezione del documentario “La svolta. Donne contro l’Ilva” alle 19.30 e poi con la rappresentazione teatrale “Sottosopra” alle 21.

Il primo, diretto da Valentina D’Amico e prodotto nel 2010 dalla Filmare srl, mette a confronto sei donne con una storia comune, ovvero la rovina e, in alcuni casi, la perdita della propria vita o quella di una persona cara causata dall’inquinamento della grande fabbrica. Ciò che emerge dalla proiezione è la loro voglia di riscatto, in ogni sede, che sia pubblica o privata, come i tribunali e le piazze.

“Sottosopra”, invece, è diretto e ideato da Cosimo Severo, prodotto dalla Bottega degli Apocrifi e vede in scena Livia Gionfrida, Nunzia Zoccano, Raffaella Giancipoli, Franck Nassirou, con la partecipazione di 25 donne di Manfredonia e 15 donne di Taranto. Al centro della storia è la vicenda Enichem di Manfredonia, che dal 1988 ha portato più di 3000 donne a protestare a causa dei continui incidenti. E a confrontarsi, tralasciando il proprio credo politico e le notizie della stampa.

L’ingresso per la visione del documentario, prevista per le 19.30, è gratuito. Per “Sottosopra” il biglietto costa 12 euro, ridotto 8. Per info: 099.4707948 – 366.3473430. Il TaTA’ si trova in via Grazia Deledda a Taranto.