La scoperta dell’acqua calda sull’Ilva

Nessuno l’avrebbe mai lontanamente pensato eh?

ilva.jpgEppure è così: l’Ilva uccide. Ci è voluta una perizia di oltre 500 pagine per arrivare a tale conclusione.  La diossina, il Pcb e il benzoapirene sono sostanze nocive per la vita dei lavoratori e per l’intera popolazione.

C’è stato (evidentemente) bisogno di una perizia chimica per motivare anni di decessi per tumori nella nostra città, anche ai danni di comuni cittadini non legati professionalmente all’industria siderurgica.

La perizia nasce con lo scopo di rispondere, una volta per tutte, a tre domande: se le sostanze emesse dall’industria sono nocive per l’uomo, se i livelli di diossina presenti negli animali e nei terreni siano riconducibili ai “fumi” dell’Ilva e se sono state predisposte tutte le misure per evitare la dispersione incontrollata di fumi e polveri nocive.

Le risposte? Esattamente ciò che ci si pensava da decenni. Sì, le sostanze sono assolutamente nocive per la salute. Sì, l’Ilva è responsabile della contaminazione di animali e terreni. E no, le misure predisposte per evitare un peggioramento della situazione sono assolutamente insufficienti.

Per chi non conoscesse la storia dell’Ilva di Taranto, consiglio vivamente di dare uno sguardo su internet alla puntata del programma “Rosso Malpelo” (in onda su La7) dedicata all’argomento.

Vita, rabbia e follia di Bukowski riletto all’Osteria Quattroventi

Rileggendo Bukowski.

bukow.jpgDomenica 29, presso l’Osteria Quattroventi di Fragagnano, andrà in scena “Storie di ordinaria follia”, rilettura dell’opera di Charles Bukowski a cura di Massimo Zaccaria e Filippo Carrozzo.

Al centro di tutto c’è un personaggio, ovvero l’autore stesso, ormai cinquantenne, che si abbandona ai suoi bisogni primari prima di ogni altra cosa, come lavoro, famiglia e credenze varie.

Perché la quotidianità produce follia.

Tutto ciò scaturisce nell’autore emozioni diverse e contrastanti, come rabbia e indifferenza, verso gli uomini, causate dal suo sentirsi un emarginato, fuori dall’ “ordinarietà”.

Inizio serata: ore 21. Ingresso: 3 euro. Per info: 3661724751. L’Osteria Quattroventi si trova in via Taranto-Lecce 13, a Fragagnano.

Il romanzo “L’amore oltre la vita” presentato alla galleria “L’impronta”

Arte e letteratura in un connubio affascinante.

aamo.jpgSabato 28, presso la Galleria “L’Impronta” di Taranto, verrà presentata una collettiva d’arte pittorica e il libro “L’amore oltre la vita” di Cesare Natale e Daniela Lelli (in foto).

I quadri esposti sono opera di numerosi artisti, ovvero Luigi Cannone, Roberta Cavallo, Nella Di Trizio, Nico Formica, Giuseppina Gravina, Dora Guido, Damiano La porta, Letizia Lo Prete, Ida Luzzi, Lina Mannara, Giorgia Mascolo, Cosima Nisi, Rosaria Piccione, Cinzia Raffo e Sara Rosselli.

Il libro narra una storia ambientata verso la fine degli anni sessanta. Un amore come tanti, ancora non distorto dall’uso massiccio della tecnologia, ma ostacolato dalla differenza di classe sociale della coppia (pescatore lui, figlia di un proprietario terriero lei). Incomprensioni e rancori si rincorrono e diventano un ostacolo. Ma l’amore va oltre la vita…

Presenzieranno all’incontro il presidente “Unicita” Marinella Maggi, il presidente “Europclub” Cesare Natale, la coautrice del libro Daniela Lelli e la relatrice Silvana Tarantini.

Inizio presentazione: ore 18. Ingresso gratuito. Per info: 3349520597. La Galleria “L’Impronta” si trovia via D’Aquino 11/13, a Taranto.

Il rock de Lemeleagre dal vivo al New Magazine di Massafra

Tra mito e rock.

lemeleagre.jpgGiovedì 19, presso il New Magazine di Massafra, si esibiranno i Lemeleagre, per la prima volta nella nostra regione.

Il gruppo nasce nel 1999 e il nome prende spunto da un personaggio della mitologia greca. Fin dalla loro nascita si mettono in mostra, venendo eletti prima “miglior gruppo romagnolo” dal M.E.I. (meeting etichette indipendenti) e poi vincendo il premio “Tendenze” di Piacenza.

Dal 2001 partecipano ai più importanti festival italiani, come Arezzo Wave, Tora!Tora! e Sonica Festival. Nel 2004 pubblicano il loro primo disco omonimo, distribuito dalla Edel.

Il loro primo videoclip, del brano “Alta fedeltà”, è datato marzo 2006 invece.

Inizio spettacolo: ore 21.30. Ingresso gratuito. Per info: 3358292572. Il New Magazine si trova in via Gravina S.Marco 1.

“Storie appese ad un filo” in scena al teatro TaTA’ di Taranto

Universo a misura di bambino.

storie2.jpgDomenica 22, presso il teatro TaTA’, andrà in scena “Storie appese ad un filo”, di Nicoletta Briganti, Renato Patarca, Lino Terra, Natascia Zanni e con Nicoletta Briganti, Renato Patarca e Lorella Rinaldi.

Lo spettacolo mette in scena il mondo come viene immaginato dai bambini, con le loro associazione di idee, parole e rime.

Quelle rappresentate sono appunto delle brevi storie, con protagonisti sospesi nello spazio e destini incompiuti.

Tutto viene raccontato in modo surreale e divertente, quasi come se fossero delle filastrocche, in modo che gli spettatori più giovani possano riconoscersi in quel linguaggio e in quelle storie.

Inizio spettacolo:  ore 18. Ingresso: 6 euro. Per info: 0994725780. Il teatro TaTA’ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto.

Asta di beneficienza dell’associazione “Il Ponte” alla Camera di Commercio

Dare un aiuto ai meno fortunati.

mercatino.JPGDomenica 22, presso la Cittadella delle Imprese di Taranto, è prevista l’asta organizzata dall’associazione “Il Ponte”.

L’imperativo è uno: sostenere i bambini in difficoltà e favorire il loro sviluppo socio-affettivo e il rendimento scolastico.

Tanti saranno gli oggetti in vendita, tra cui quadri, oggetti antichi e moderni, messi a disposizioni dagli artisti più noti dell’ambiente tarantino. I battitori d’asta saranno Walter Baldacconi, la dottoressa Matilde De Marco e la dottoressa Ilaria Margherita. Il ricavato servirà per finanziare le attività di volontariato.

Inizio evento: ore 17. Ingresso gratuito. Per info: 0994540650. La Cittadella delle Imprese (Camera di Commercio) si trova in viale Virgilio 152.

Inoltre, nella stessa struttura si terrà il mercatino “Grandi Firme” con numerose proposte, visitabile venerdì 20 (dalle 17 alle 19), sabato 21 (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19) e domenica 22 (dalle 10 alle 12).

“Frames” e “Feelings” in mostra al Wine Art Gallery

Cinema ed emozioni in arte.

cap.jpgFino al 19 febbraio, presso la Wine Art Gallery di Taranto, sarà possibile ammirare due notevoli mostre d’arte di due artisti tarantini molto interessanti, ovvero Sergio Capuzzimati e Giovanni Cuccaro.

Il primo è un architetto tarantino con una grande passione per la pittura.

Nel tempo ha riscosso un notevole successo di critica e pubblica e, in quest’occasione, presenterà “Frames”, mostra dedicata al cinema e ai film preferiti dello stesso.

Tra passato e futuro, ciò che risalta è la purezza del disegno, la precisione nelle forme e la sensibilità di fondo, tipica del suo stile.

Cuccaro, invece, debutta in questa occasione con “Feelings”, con uno sguardo alla natura e alla materia. Punto cardine della sua arte è la sperimentazione, un linguaggio introspettivo e un’attenzione particolare alle tematiche trattate e all’uso dei colori.

Orari mostra: dalle 19 alle 24 e da venerdì a domenica. Ingresso gratuito. Per info: 3381177040. Il Wine Art Gallery si trova in via di Palma 118, a Taranto.

Tributo ai Beatles con i The Skywards dal vivo a Grottaglie

Un po’ di Beatlemania a Grottaglie!

aa.jpgSabato 14, presso “I tre santi” di Grottaglie, si esibiranno i The Skywards, nel loro personalissimo omaggio ai Beatles.

Il progetto nasce nel 1995 da musicisti con diversi lavori alle spalle, con il comune intento di far rivivere le magiche melodie dei Fab Four.

Oltre alle canzoni che hanno reso celebre il quartetto inglese, dal vivo la band propone anche brani di altri gruppi (Pink Floyd in primis) e brani inediti, come Take it easy, This song is for you e Hi Syd, omaggio a Syd Barrett, storico musicista dei Pink Floyd, scomparso qualche anno fa.

La band è composta da John Skywards (basso e voce solista), Gian Andrix (tastiere, chitarra acustica e voce), Antimo Rubino (chitarra solista e voce) e Tom Leporini (batteria).

Inizio serata: ore 21.30. Ingresso: 10 euro. Per info: 3472928481. I Tre Santi si trova in via XXV luglio 128 a Grottaglie.

Lo swing anni trenta delle Sorelle Marinetti in scena al teatro TaTA’

Uno swing… sotto mentite spoglie!

marinetti.jpgVenerdì 12, presso il teatro TaTA’ si esibiranno dal vivo le “Sorelle Marinetti”, trio maschile di cantanti (travestite da donne!), all’anagrafe Nicola Olivieri, Andrea Allione e Marco Lugli.

Il loro nome omaggia Filippo Tommaso Marinetti e la loro musica, invece, lo swing degli anni ’30 e del trio Lescano.

Il loro primo disco è uscito nel 2008 e si intitola “Non ce ne importa niente” e nel 2010 hanno partecipato al festival di Sanremo, cantando con Arisa il brano “Malamorenò”.

Dopo la partecipazione al festival, hanno pubblicato “Signorine novecento”, secondo lavoro in studio.

Inizio concerto: ore 21. Ingresso: 25 euro (ridotto 20). Per info: 0994725780. Il teatro TaTA’ si trova in via Grazia Deledda, a Taranto.

Raphael Gulazzi con “Reality and Fantasy” dal vivo al teatro Orfeo

Blues, soul e jazz… nella musica di Raphael Gualazzi.

109img1.jpgMercoledì 11, infatti, il musicista nativo di Urbino si esibirà al teatro Orfeo, per la data pugliese del suo “Reality and Fantasy” tour.

Il suo è uno stile molto personale, in cui vari generi musicali si intrecciano e dove tradizione e innovazione si incontrano senza “scontrarsi”.

Il cantautore si è messo in mostra con la vittoria nella categoria “giovani” al Festival di Sanremo, con il brano “Follia d’amore”, e con il Premio della Critica “Mia Martini”.

Lo accompagneranno sul palco Christian Chicco Marini (batteria e percussioni), Alex Gorbi (contrabbasso), Luigi Faggi Grigioni (tromba e flicorno), Max Valentini (sax baritono e contralto), Enrico Benvenuti (sax tenore) e Giuseppe Conte (chitarra).

Inizio concerto: ore 21. Ingresso: 45, 35 e 25 euro. Il teatro Orfeo si trova in via Pitagora 78.