“Koncertone” del primo maggio domani a Leporano

Mentre Roma per il primo maggio si circonda di ottima musica dal vivo, Taranto non resta di certo a guardare.

kon.jpgInfatti domani, al Camping Santomaj di Leporano andrà in scena il “Koncertone” del 1°maggio. Animazione, dj set, pittori, giocolieri e musicisti allieteranno una giornata che si preannuncia molto interessante.

Le band in programma per la giornata sono “Le 3 corde”, “Le modalità provvisorie” e “Leitmotiv”.

Le 3 corde nascono nel 2008 da un’idea di Alessandro Martina (basso) e Giusy di Meo (chitarra e voce), alla sua prima avventura artistica. In questo progetto, omaggiano la canzone d’autore italiana classica e quella più moderna.

Le modalità provvisorie, invece, vertono più verso un pop-rock ad ampio raggio, con cover che vanno da Negramaro agli Afterhours fino ai Cure.

I Leitmotiv, infine, propongono un rock nel senso più ampio, quindi indipendente nel senso letterale. Teatrale, schizofrenico, sinfonico, minimalista, d’impatto e lirico. Hanno all’attivo due album, “L’audace bianco sporca il resto” e “Psychobabele”, entrambi prodotti da Amerigo Verardi.

Inizio evento: ore 09:30 (fino alle 22). Ingresso: 5 euro (con prenotazione). Per info: 328.9176704 -329.6623841 – 099.5332275. Il Camping Santomaj si trova presso la zona Gandoli della litoranea salentina, a Leporano.

Il rovente telefono di Pinuccio questa sera al Palacool di Taranto

Si chiama Pinuccio ed è uno dei fenomeni italiani più diffusi nel web.

ic.jpgE stasera sarà ospite al circolo ARCI Palacool di Taranto, in via Mar Grande.

Il suo creatore (ed interpete) si chiama Alessio Giannone, regista, attore e sceneggiatore di Bari, che, sull’onda delle intercettazioni tra Berlusconi e personaggi emblematici come Lavitola e Tarantini, ha dato vita a questo personaggio, che sta letteralmente spopolando sul web.

Pinuccio, infatti, è un uomo che ha contatti confidenziali con le più grandi figure politiche (e non) internazionali: da Obama a Berlusconi, dalla Merkel a Monti, da Sarkozy a Bossi.

Nelle sue esilaranti telefonate al personaggio di turno, elargisce consigli, rimproveri, complimenti, favori e altro, sempre con l’attenta supervisione della severa suocera.

Inizio serata: ore 21.30. Ingresso: 2 euro. Per info: 3497279806. Il circolo Arci Palacool si trova in via Mar Grande, a Taranto.

Ultimo incontro di “Golfi d’ombra” alla Torre dell’orologio di Taranto

Storie urbane nel borgo antico.

aaaaaaaa.jpgDomani, presso la Torre dell’orologio di Taranto, si terrà l’ultimo incontro della rassegna “Golfi d’ombra” (a cura dell’associazione Eris), realizzata con lo scopo di recuperare la memoria storica e culturale del nostro territorio, dal titolo “U come UrbaniTard”.

L’ultimo incontro intitolato “U come UrbaniTard” si aprirà con l’intervento del dott. Ivan Zorico che parlerà della valenza economica del patrimonio culturale e fornirà un quadro generale del marketing culturale e del suo ruolo nello sviluppo del territorio.

Raffaello Castellano affronterà la tematica della rigenerazione urbana portando esempi di estrema rilevanza e mostrerà un esempio di rivalutazione e promozione del patrimonio locale, la riapertura della Torre dell’Orologio in Piazza Fontana, sede della rassegna Golfi d’Ombra.

L’incontro vedrà la partecipazione del dott. Massimo Giusto, sociologo e curatore di eventi culturali, che svilupperà il tema della governance del territorio e della dott.ssa Antonella Carella, architetto e progettista, che evidenzierà la questione riguardante la rinascita del territorio, soffermandosi su quanto accaduto nella regione della Ruhr.

Inizio incontro: ore 18. Ingresso gratuito. Per info: 3493195461. L’evento si terrà presso la Torre dell’Orologio, in piazza Fontana, all’interno della città vecchia di Taranto.

Incontro Monti-Stefàno: ecco come è andata.

Lo scorso lunedì, in questo post , parlavamo di un importante incontro tra il presidente del consiglio Mario Monti e il sindaco di Taranto Ippazio Stèfano.

ilva.jpgCome è andata?

A quanto pare, molto bene. Monti ha infatti ascoltato le problematiche esposte dal sindaco di Taranto e dal presidente della regione Puglia, Nichi Vendola, relative al disagio della zona Tamburi (la più esposta ai danni ambientali, provocati dall’Ilva, alla bonifica del mar Piccolo e del mar Grande e al potenziamento dell’Arpa, l’agenzia per la prevenzione e la protezione dell’ambiente.

Monti ha accolto favorevolmente le richieste presentate e ha assicurato la massima attenzione al problema.

Particolare attenzione all’argomento è dovuta anche alla luce del fatto che Taranto è stata indispensabile, negli anni, per la locazione di zone militari e industriali, che hanno causato però i danni ambientali e sanitari che tutti conosciamo.

“La stagione dei finocchi” in anteprima domani sera a Martina Franca

La vita nell’era dei reality.

stag.jpgDomani, presso l’Engine Club di Martina Franca, sarà proiettato in anteprima il cortometraggio “La stagione dei finocchi”, diretto da Alessandro Zizzo.

Protagonista del corto è Omar Zullo (interpretato da Giorgio Consoli, già voce della band Leitmotiv), studente modello, laureato con il massimo dei voti, ma, come molti ragazzi italiani, ancora in veste “precaria”.

La madre (Anna Ferruzzo) crede che il miglior modo per dare una svolta alla sua vita sia partecipare ad un noto reality televisivo dal nome “La casa”. Aspettando il suo turno, Omar conosce gente che, pur di avere il tanto atteso successo, farebbe qualsiasi cosa, come Mario Panico, ormai al decimo anno di provino.

Il lavoro, quindi, è una critica decisa al mondo dei reality, che, come suggerisce il titolo, “infinocchia” troppa gente, pur offrendo un prodotto decisamente scadente. Dopo la proiezioni, sarà possibile assistere al dibattito tra la giornalista Luciana Convertini, il direttore artistico della 8d artEvents Daniela Chionna e il regista teatrale Maurizio Dipierro.

Inizio serata: ore 20.30. Ingresso riservato ai soci. Per info: 3389289555. L’Engine Club si trova in via Saliscendi 951, a Martina Franca.

“La settimana della cultura” a Taranto fino al 22 aprile

Si sa: Taranto ha una storia e un patrimonio culturale invidiabile e, spesso, fin troppo poco conosciuta.

sett.jpgPer questo, quella in corso è stata denominata “La settimana della cultura”. Infatti, fino al 22 aprile, i luoghi culturali e storici della capitale della Magna Grecia saranno accessibili gratuitamente.

Molto interessante è l’iniziativa che coinvolgerà il museo archeologico di Taranto: per la settimana in questione, saranno presenti degli spazi informativi per i visitatori con lo scopo di accoglierli e informarli.

Saranno gli studenti del “Cabrini” e del liceo “Aristosseno” ad occuparsi dell’ progetto.

Altri  luoghi coinvolti nell’iniziativa sono il Palazzo Pantaleo di Corso Vittorio Emanuele, che presenterà al suo interno un convegno, la chiesa conventuale “San Pasquale” di via Cavour, con una visita guidata, e il castello aragonese, dove saranno in mostra una serie di elaborati realizzati dagli alunni di diverse scuole primarie.

Il programma completo è visitabile cliccando qui .

Il sindaco Ippazio Stefàno e Mario Monti domani a colloquio a Roma

Potrebbe essere l’inizio di una svolta, chissà.

monst.jpgDi certo c’è che domani, a Roma, Monti riceverà Ippazio Stefàno (sindaco di Taranto, in foto), Gianni Florido (presidente della provincia di Taranto), Nichi Vendola (governatore della regione Puglia) e diversi altri parlamentari pugliesi.

Al centro della discussione ci sarà l’emergenza ambientale e lavorativa che affligge la città di Taranto, proprio pochi giorni dopo l’incidente che ha causato la dispersione in mare di diverse tonnellate di carburante in mare e le vicende relative alla perizia sull’industria siderurgica Ilva.

La notizia della convocazione segue quella della protesta dello stesso sindaco Stefàno, che aveva lamentato la sua esclusione dall’incontro ufficiale, inizialmente dovuta in realtà ad un disguido nell’invio delle convocazioni.

Risolto l’arcano, aspettiamo impazienti l’esito dell’incontro.

Scaricati in mare 15 tonnellate di carburante: Taranto non conosce pace!

Quando si è diffusa la notizia di cui parleremo qui sotto, qualcuno non ha retto la rabbia e ha pianto.

showNextPhoto().jpgQualcun altro si è limitato a sfogarsi su Facebook o di persona e più o meno tutti hanno perso definitivamente la pazienza.

Taranto sta diventando il buco nero dell’Italia e la cosa sta diventando definitivamente inaccettabile.
Cosa è successo? Esattamente un mese fa, accadde un fatto analogo (seppur con le dovute proporzioni), di cui parlai anche in questo post, ovvero che un depuratore guasto scaricò in mare, accidentalmente, una notevole quantità di liquami, rifiuti e materiale inquinante.

Ebbene, è di ieri la notizia che una nave ha scaricato in mare circa 15 tonnellate di carburante, ricoprendo una superficie d’acqua di 800 (!!) metri quadrati. Proprio in queste ore, si sta cercando di recuperare il carburante dal mare tramite i mezzi dell’Ecotaras, azienda che offre servizi e prodotti anti-inquinamento, ma la situazione è tragica. Di diverso avviso è l’Arpa che, tramite il suo direttore, ha affermato che la situazione è assolutamente sottocontrollo.

Secondo l’Ansa, l’incidente è avvenuto avant’ieri notte (ma solo l’indomani mattina è stato possibile accertare il danno) ed è stato causato da una nave battente bandiera panamense, probabilmente a causa di una procedura sbagliata, un errore di manovra.

La notizia ha lasciato la città sconcertata e, ancora una volta, delusa e affranta. Perché Taranto viene ripetutamente violentata da un punto di vista ambientale? Si può parlare solo di sfortuna o sarebbe meglio capire razionalmente cosa sta accadendo? Ormai, la situazione ambientale di Taranto è al centro dell’agenda nazionale.
Attendiamo delle risposte e saremo ben lieti di dare la parola su questo blog a chi vorrà approfondire l’argomento.

La biblioteca è on-line: al via il progetto “Polo Bibljorete”!

La biblioteca di Taranto si rinnova.

bib.jpgE’ stato infatti presentato la scorsa settimana il progetto “Polo Bibljorete”, che permetterà la catalogazione on-line di 29 biblioteche e l’accesso al suo patrimonio sarà possibile in tutto il mondo attraverso internet.

Scopo dell’operazione è mettere a disposizione i preziosi testi a disposizione di tutti. Il progetto è costato circa 9 milioni di euro stanziati dall’Unione europea. Oltre Taranto, Castellaneta, Crispiano, Roccaforzata, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Statte, Fragagnano e molti altri sono i comuni che hanno aderito al progetto. Interessante è inoltre il numero dei testi antichi digitalizzati, che sono circa 95, facenti parte del grande patrimonio tarantino.

Inoltre a breve sarà presentato un nuovo volume di un’opera scritta nel 1589 da Giovan Giovine, dal titolo “De Antiquitate et varia Tarentinorum fortuna”, che è stata tradotta da Adolfo Mele, Franca Poretti e Nella Abruzzese, docenti del liceo classico Archita. 

Una bella notizia quindi, che non fa che aumentare l’ottimismo, per il recupero del grande potenziale storico che Taranto non è mai riuscita a valutare quanto avrebbe dovuto.

La cerimonia del “Pugliese d.o.c.” domani sera al cinema di Crispiano

Chi sarà il pugliese dell’anno?

riondino.jpgDomani, presso il cinema teatro comunale di Crispiano, si terrà la cerimonia denominata “Pugliese d.o.c.”, a cura dell’Assessorato alla Cultura  del Comune di Taranto con il patrocinio della Provincia di Taranto e della Regione Puglia.

Il premio ha una valenza particolare: infatti ha lo scopo di riconoscere il (o la) pugliese che si è contraddistinto nel panorama artistico nazionale.

Ospite della serata sarà un attore tarantino, Michele Riondino (in foto), che ha conosciuto la fama con la fiction “Il giovane Montalbano” trasmessa su Rai 1.

Ha preso parte, in passato, anche alle fiction “Distretto di polizia” (nella terza, quarta e quinta serie) ed è stato presente nel cast di vari film, tra cui “Marpiccolo”, che ha come sfondo proprio Taranto.

Inizio serata: ore 20.30. Ingresso gratuito. Per info: 0994741081 – 3384049391. Il cinema teatro comunale si trova in via degli Aranci, a Crispiano.