Furgone “sprofondato”: ennesimo caso di scarsa manutenzione stradale.

Tragedia scampata, ma nessuno dica che è stata solo una sfortunata coincidenza!

furgone.jpgAnalizziamo “il fatto” e successivamente ognuno tragga le sue conclusioni.

La mattina dello scorso 11 febbraio, nel quartiere Tamburi di Taranto, presso l’area mercantile, un furgone con all’interno tre commercianti è sprofondato sotto il terreno, a causa delle incessanti piogge degli scorsi giorni che hanno indebolito l’asfalto, finendo addirittura per capovolgersi, come potete vedere nella foto a sinistra. I tre sono feriti, ma miracolosamente in condizioni non preoccupanti.

La storia ha dell’incredibile, certo, ma oserei dire che è solo l’ennesimo episodio causato dalla insufficiente manutenzione delle strade di Taranto. Da troppo tempo, infatti, le stesse sono soggette a notevoli danni anche dopo banali perturbazioni. Buche, allagamenti, deterioramenti stradali non sono certo una novità per i tarantini.

Fate un giro nel web: esistono delle testimonianze video dell’allagamento, avvenuto negli scorsi mesi, in via Ancona, con automobili immerse nell’acqua anche fin sopra il tetto. Per non parlare dei numerosi danni provocate proprio alle stesse autovetture a causa di banali buche o strade danneggiate. Persino il sottoscritto, anni fa, mentre circolava su una Vespa, ha perso il controllo del veicolo, a causa di una strada che, per usare un eufemismo, non era perfettamente asfaltata, ed è caduto violentemente a terra.

Comunque, nei prossimi giorni si effettueranno verifiche sulla causa di questo madornale incidente. La nostra speranza è che, chi di competenza, si metta una mano sulla coscienza e affronti una volta per tutte questo delicato problema che accomuna un po’ tutte le strade della nostra città. E con i fatti.

Seconda giornata della festa SeL a Carosino

Musica e dibattiti.

47979.jpgSabato 8 ottobre a Carosino, in piazza Vittorio III, avrà luogo la seconda giornata della festa SeL.

La serata inizierà con un dibattito pubblico dal titolo “La libertà è come la poesia: non deve avere aggettivi, è libertà”.

Per l’occasione, discuteranno Natty Patanè(responsabile diritti civili SeL Provinciale), Marina Longo (consigliere Comune di Carosino), Lorenzo Cazzato (presidente provinciale ARCI),Ernesto Grassi (presidente UNICEF Taranto).

Al termine di questo, la manifestazione continuerà con il concerto dei Bohemien. La band è formata da quattro ragazzi di Carosino e ha un repertorio che comprende più generi musicali, come il blues, il punk, il reggae, il rock e il pop. Nel novembre del 2010 hanno pubblicato i loro primi due singoli.

Inizio manifestazione: ore 18.30. Ingresso gratuito. 

Robertinho de Paula in concerto

Serata a ritmo di jazz.

robertodepaula3.jpgDomani sera, al Per…Bacco Enoteche di Taranto, si esibirà il Robertinho de Paula Trio.

Figlio del grande Irio de Paula, Robertinho inizia la sua attività professionistica già da giovanissimo, nel 1982 a 14 anni.

Nel 1990 parte per un giro di concerti in vari jazz club, dove viene messo in luce il suo straordinario talento. Ciò lo porta ad esibirsi in vari festival jazz internazionali come il Castelbuono Jazz Festival, Jazz a Ariano Irpino, Seravezza Jazz, Teggiano Jazz, Padova Jazz Festival Centro Porsche, Pantelleria Jazz, ecc.

Il suo primo disco esce nel 2004, in duo con il padre, che è stato giudicato come uno dei migliori dischi del 2004.

Il secondo disco, invece, arriva nel 2009 e si intitola “Natural”, registrato con il trio che vede al contrabbasso Alessio Urso e alla batteria Osvaldo Mazzei.

Con la cantante Nadia Cancila, invece, ha registrato il disco “Atras da Porta”.

Inizio serata: ore 21.30. Ingresso con prenotazione. Per info: 099.9677559. Il Per…Bacco Enoteche si trova in via Umbria 14, a Taranto.

(foto da jazzitalia.net)